Gary Donnelly, consigliere repubblicano di Derry, è stato arrestato ieri in connessione con l’omicidio dell’agente britannico infiltrato nello Sinn Féin Denis Donaldson.

Donnelly, in precedenza portavoce del 32 County Sovereignty Movement, è stato arrestato dopo aver lasciato una commemorazione vicino a Dungloe, nella contea di Donegal, dove era l’oratore principale.

Denis Donaldson, prominente membro dello Sinn Féin, fu colpito a morte in un cottage vicino Glenties, nell’ovest del Donegal, nell’aprile 2006, alcuni mesi dopo aver ammesso di aver lavorato per i servizi segreti britannici.

Nell’aprile del 2009, nel suo messaggio pasquale, la Real IRA si era assunta la responsabilità dell’omicidio.

Gary Donnelly è stato eletto nel 2014 in qualità di membro indipendente nel Derry City and Strabane District Council. Il suo arresto è avvenuto quando ha lasciato la commemorazione a Meenbanad, Donegal, organizzata per ricordare la liberazione da parte dei repubblicani di due uomini trasferiti via treno dall’esercito inglese per finire in tribunale a Derry.

L’organizzatore dell’evento, il consigliere indipendente Micheál Cholm Mac Giolla Easpaig, ha detto che Gary Donnelly è stato arrestato sulla base di un avviso di garanzia emesso il 22 novembre 2017.

Mac Giolla Easpaig, che ha visitato Donnelly nella caserma della Garda a Letterkenny, ha detto: “Ritengo che questo faccia parte di una campagna di maltrattamenti ai danni dei socialisti indipendenti repubblicani, che stanno operando contro il governo di Dublino e delle Sei Contee”.