Riceviamo dal rappresentante italiano del Republican Sinn Fein il comunicato rilasciato da Emmett Walsh, che cerca di fare maggiore chiarezza sulla parola “traditori” utilizzata durante il suo discorso per la commemorazione dell’Easter Rising a Derry

Chiarimento di Emmett Walsh sulle critiche alla Commemorazione del Republican Sinn Féin a Derry

Republican Sinn Fein in Falls Road, Belfast - RSFIn un comunicato Emmett Walsh ha inteso chiarire il senso delle sue dichiarazioni al Derry Journal la domenica di Pasqua, 4 Aprile, durante la Commemorazione del Republican Sinn Féin.

“Il mio uso del termine ‘traditori’ durante il mio discorso era diretto esclusivamente ai ‘Provisionals’ ed all’Amministrazione delle 26 Contee. Tale appunto non era diretto a nessun’altra organizzazione e non era mia intenzione etichettare così nessun’altra organizzazione.

“Nell’interesse della precisione desidero ribadire la posizione che ho assunto nella mia orazione”.

Il Republican Sinn Féin è il vero erede del ‘mantello’ del repubblicanesimo irlandese rivoluzionario ed ha una ininterrotta continuità di impegno per porre fine al dominio britannico in Irlanda fin dal 1905.

Per di più è soltanto sulla base di una chiara e coerente leadership unita sui princìpi della Proclamazione del 1916 e su di un inequivocabile rifiuto di Westminster, Stormont e Leinster House che l’occupazione britannica può essere effettivamente contrapposta.

L’unico mezzo che può compiere questo è il Republican Sinn Féin ed il Republican Movement.

“In conclusione voglio sottolineare che il rapporto giornalistico ha anche riportato erratamente il mio nome”.