Jeffrey DonaldsonIl parlamentare del DUP Jeffrey Donaldson ha accusato lo Sinn Fein di fare un’inversione sulla Parades Commission. I commenti del ministro Junior Gerry Kelly di ieri rappresentano, secondo Donaldson, un voltafaccia dello Sinn Fein.

Donaldson ha dichiarato: “La persona nominata dallo Sinn Fein per sedere nella Strategic Review of Parading Group guidata da Lord Ashdown aveva convenuto di dover rimpiazzare la Commissione Parate.

“Nonostante questo rappresentate riportasse costantemente allo Sinn Fein mentre in gruppo sviluppava il proprio rapporto, Gerry Kelly adesso sta dicendo che la Parades Commission deve rimanere. Che razza di dirigenza è questa?”

Per Donaldson la dirigenza Sinn Fein sembra impappinarsi sulla sua futura posizione.

“E’ chiaro che lo Sinn Fein navighi nella confusione, con differenti rappresentanti che rendono dichiarazioni contrastanti.

“Sono d’accordo con una certa cosa mentre stanno in una stanza ma fuori dalla porta prendono altre posizioni.

“La gente si chiede chi parla a nome dello Sinn Fein. E’ cambiata la loro strategia? E se sì, perché?”

Ha quindi reiterato la posizione del DUP, secondo cui erano i repubblicani, in origine, a collegare le parate al trasferimento dei poteri di polizia e giustizia.

Il parlamentare del DUP, eletto a Westminster e a Stormont nella circoscrizione di Lagan Valley, prosegue: “Era stato lo Sinn Fein, per primo, a collegare la questione delle parate con la devolution dei poteri quando si sono rifiutati di avanzare il rapporto dello Strategic Review of Parading fino a quando i poteri di polizia e giustizia fossero stati trasferiti.

“La posizione del DUP sull’argomento sono completamente coerenti, mostrati in molti manifesti elettorali.

“Il partito non ha imposto alcuna nuova pre-condizione – abbiamo sempre detto che la fiducia da parte della comunità deve esistere prima del trasferimento dei poteri”.