Respinto per l’ennesima volta il tentativo di Marian Price McGlinchey di vedere decadute le accuse contro di lei

Marian Price | 32 County Sovereignty MovementMarian Price è accusata di aver partecipato ad un incontro a sostegno di un’organizzazione vietata durante il periodo di Pasqua 2011 a Derry.

Il giudice distrettuale Barney McElholm detto di aver non trovato alcuna prova di abuso di processo.

Ha fissato per il 21 novembre la data preliminare per l’udienza di Marian Price.

Marian Price McGlinchey, 58 anni, resta ricoverata al Belfast City Hospital in seguito al peggioramento delle sue condizioni fisiche e psichiche, dovute ad oltre un anno di internamento in completo isolamento, prima nella prigione maschile di Maghaberry e quindi in quella femminile di Hydebank Wood.

È stata accusata di aver tenuto un discorso a sostegno di un’organizzazione proscritta – la Real IRA – al City Cemetery di Creggan, Derry, il 25 aprile dell’anno scorso.

Nel corso della commemorazione per l’Easter Rising è stata ripresa mentre teneva in mano un foglio di carta da cui un uomo a volto coperto leggeva delle minacce contro gli agenti di polizia cattolici.

Quando comparve in tribunale a maggio 2011, davanti al giudice distrettuale Barney McElholm, venne rilasciata con la condizionale.

Tuttavia, l’allora Segretario di Stato per l’Irlanda del Nord, Owen Paterson, revocò la sua licenza di rilascio e ne stabilì l’internamento nel carcere di Maghaberry.

Peter Corrigan, avvocato della Price, ha detto al giudice Elholm che la sua cliente è stata visitata da due medici carcerari e da un medico delle Nazioni Unite, tutti concordi nel dire che la donna è incapace di sostenere un processo a causa del deterioramento delle sue condizioni di salute.

Opponendosi alla richiesta, l’avvocato dell’accusa Terence Mooney, ha affermato che i ritardi nel procedimento contro Marian Price non sono stati causati dalla pubblica accusa.

Ha riferito che non sono state portate in aula prove mediche indipendenti che attestino la salute della prominente repubblicana.

Respingendo la domanda, Elholm ha detto che, seppur non mette in discussione la credibilità e l’integrità dei tre medici che hanno visitato Marian Price o la parola della stessa donna, non ha trovato alcuna prova di abuso processuale.

Marian Price McGlinchey dovrebbe quindi comparire in aula il prossimo 21 novembre.