di René Querin

Martin McGuinness | Sinn Féin

Il parlamentare per il Mid Ulster e vice primo ministro nordirlandese ha annunciato che lascerà il seggio a Londra per concentrarsi sul suo lavoro a Stormont

Martin McGuinness ha deciso di lasciare il seggio di parlamentare a Westminster. Lo ha comunicato formalmente il 30 dicembre scorso, nell’ottica voluta dallo Sinn Fein di interrompere i doppi incarichi dei propri rappresentanti.

Nonostante sia stato eletto a Westminster ininterrottamente dal 1997 McGuinness, facendo fede alla politica astensionista dello Sinn Féin, non si è mai presentato ad una seduta del parlamento britannico.

Adesso, secondo le regole del parlamento inglese, il Tesoro ha provveduto a nominare il parlamentare di Derry Steward and Bailiff of the Manor of Northstead, l’unica procedura prevista per permettere ai politici eletti a Westminster di dimettersi dal seggio.

“Ho dato avviso formale delle mie dimissioni dalla posizione di MP (parlamentare) per il Mid-Ulster, con effetto immediato”, aveva fatto sapere McGuinness.

“Mi dimetto da parlamentare ma non ho alcuna intenzione di lasciare il Mid-Ulster. South Derry e East Tyrone hanno sofferto immensamente a causa del conflitto”, continua il politico.

Dopo le dimissioni da Westminster, McGuinness si dedicherà al Mid-Ulster lavorando a Stormont, continuando a ricoprire anche il ruolo di vice primo ministro nordirlandese.

“Continuerò a rappresentare la circoscrizione di Mid-Ulster in Assemblea”, prosegue. “Sono onorato di poterlo fare, sia come parlamentare che come vice primo ministro in collaborazione paritaria con Peter Robinson”.

Per colmare il vuoto lasciato dal parlamentare di Derry, verranno indette delle elezioni suppletive nella circoscrizione Mid-Ulster. Lo Sinn Féin ha deciso di presentare Francie Molloy come canditato.

Dalle fila unioniste Jim Allister, guida assoluta del Traditional Unionist Voice, propone la presentazione di un singolo candidato unionista, per sconfiggere lo Sinn Féin e conquistare il seggio vacante.

“È tempo di avere un solo candidato anti-Sinn Féin, per massimizzare il voto a favore dell’Unione”, fa sapere Allister dal suo sito.

Ma, considerato che “DUP e UUP sono allineati allo Sinn Féin nel governo” di Stormont, Allister chiede “a tutti di legarsi al TUV dichiarando la volontà di assicurare la presentazione di un candidato unionista”.

Alle elezioni per l’Assemblea nordirlandese il Mid-Ulster fornisce 6 seggi. Storicamente 4 seggi sono sempre andati ai partiti nazionalisti/repubblicani, mentre gli unionisti si sono sempre suddivisi i due seggi restanti. Nelle elezioni del 2011, 3 seggi sono stati conquistati dallo Sinn Féin, uno a testa se lo sono conquistati SDLP, DUP e UUP.