Gaelic Athletic AssociationIl ministro dello Sport del DUP assisterà per la prima volta ad un incontro del GAA, domani in Nordirlanda.

Nelson McCausland ha accettato l’invito alla finale dell’International Police Gaelic Football Tournament (Torneo Internazionale di Football Gaelico della Polizia) che si svolgerà al Newforge Country Club di Belfast, dove i finalisti si contenderanno la Police Cup.

Sarà la prima volta che l’illustre torneo biennale – comprendente il New York Police Department, London Metropolitan Police Service, An Garda Siochana e la PSNI – verrà ospitato dal Gaelic Football Club della PSNI.

In precedenza l’evento – giunto alla terza edizione – si era svolto a Dublino e a Londra. La scorsa sera i giocatori delle quattro squadre partecipanti hanno ricevuto il benvenuto ufficiale del nuovo comandante della polizia nordirlandese, Matt Baggott, nella Sala Grande di Stormont.

E, segnando un’altra novità, si trattava della prima visita di Matt Baggott nel palazzo del parlamento, nel suo nono giorno di lavoro.

Parlando ai mezzi di comunicazione prima dell’evento, Baggott ha scherzato sulle possibilità di vittoria della sua squadra.

“La PSNI ha tutte le possibilità, e una delle loro prime prove con me alla guida è vincere questo torneo”, ha detto.

“Sono giunti molti talenti … e… beh, come il Met (la polizia di Londra, Ndt), sospetto che finiranno in basso, ma penso la PSNI abbia una buona possibilità questo fine settimana”.

Per Baggott – che assisterà alla finale di domani alle 15:30 – questo genere di eventi sportivi fornisce a tutte le quattro forze di polizia un’arena positiva nella quale ritrovarsi.

“Abbiamo una grande amicizia, grande cameratismo, condividiamo storie, ci diamo consigli e farlo in un luogo sportivo è il posto migliore per stare insieme”, ha aggiunto.

Il ministro dello Sport era assente all’incontro di ieri sera presso il parlamento, ma in una recente intervista rilasciata al Belfast Telegraph McCausland ha rivelato di aver già assistito ad un incontro della GAA – in Canada due mesi fa.

Proprio questa settimana, comunque, ha provocato scalpore la minaccia di cambiare le regole ministeriali e di ritirare i finanziamenti ai club GAA che mostrano nomi di paramilitari deceduti.