Real IRA | RIRAUn nuovo attacco in Irlanda del Nord potrebbe essere probabile, secondo le ultime comunicazioni dell’intelligence sulle capacità dei gruppi armati repubblicani.

Il livello di minaccia nel Nord è visto dall’MI5 come “grave”, sebbene la minaccia repubblicana in Inghilterra sia passata da “sostanziale” a “moderata”.

Il livello “grave” significa che un attacco è altamente probabile, mentre con “sostanziale” si prevede una forte possibilità di un attacco. “Moderato” significa possibile ma non sicuro.

Negli ultimi anni i repubblicani hanno colpito a morte tre agenti della PSNI e due soldati britannici, compiendo al contempo altri attacchi contro le forze di sicurezza al Nord.

Gli agenti anti terrorismo sono anche preoccupati dal pericolo portato da una nuova alleanza costituita questa estate e comprendente la brigata Derry della Real IRA, il gruppo Republican Action Against Drugs, un gruppo di repubblicani non allineati, gran parte dei quali provenienti dai Provisional di Tyrone e dalla fazione Real IRA guidata fino al mese scorso da Alan Ryan, ucciso vicino alla sua abitazione di Dublino.

Questo nuovo gruppo, insieme alla Continuity IRA e a Oglaigh na hEireann, conterebbe 600 attivisti.

I repubblicani sarebbero responsabili di 19 attacchi avvenuti quest’anno in Irlanda del Nord.

Il livello di minaccia era stato innalzato a “grave” dopo marzo 2009, quando la Real IRA uccise due soldati britannici a Massereene Barracks ad Antrim e la Continuity IRA colpì a morte un agente di polizia a Craigavon.

Lo stesso livello era stato raggiunto nell’agosto 1998, quando la Real IRA fece esplodere un’autobomba a Omagh, uccidendo 29 persone.