La madre del martire repubblicano Bobby Sands è morta oggi.

Il presidente dello Sinn Féin Gerry Adams ha reso onore a Rosaleen Sands definendola “una donna forte e ispiratrice”.

Ha proseguito: “Sono estremamente dispiaciuto di apprendere della morte di Rosaleen e, a nome dello Sinn Féin, esprimo le condoglianze a tutta la famiglia Sands.

“Rosaleen era una donna forte e ispiratrice che, come tutte le famiglie degli hunger striker, hanno sopportato un dolore immenso ma è rimasta accanto a Bobby durante i giorni più bui.

“La dignità e la forza che ha dimostrato erano il testamento del suo carattere e della convinzione di difendere ciò che era giusto, anche se significava estrema sofferenza per sé stessa, per il padre di Bobby, John, e tutta la loro famiglia.

“Sotto molti aspetti ha incarnato ciò che tutte le madri degli hunger striker hanno sopportato e il suo sacrificio non sarà mai dimenticato”.

Il 5 maggio 1981 il prigioniero IRA Bobby Sands fu in primo dei 10 repubblicani a morire negli H-Block di Long Kesh/Maze nel corso dello sciopero della fame indetto per l’ottenimento di cinque richieste, tra cui il riconoscimento dello statos di prigioniero politico.

Bobby Sands fu eletto parlamentare di Fermanagh e South Tyrone un mese prima della sua morte.