Patsy McGlone | SDLP
Un proiettile è stato inviato per posta al parlamentare per il Mid Ulster, Patsy McGlone.

È l’ultima delle minacce ricevute dai politici dall’inizio della protesta contro la limitazione dell’esposizione della Union Jack dai pennoni della Belfast City Hall.

Il parlamentare SDLP ha confermato che una busta contenente un proiettile da 9 mm e un messaggio di condoglianze con il suo nome e una foto, è stata intercettata all’ufficio smistamento della Royal Mail a Mallusk.

Anche la parlamentare per East Belfast Naomi Long, il ministro della giustizia David Ford e la consigliera comunale Geraldine Mulvenna hanno ricevuto dei proiettili via posta.

I politici Gerry Kelly e Alex Maskey, Sinn Féin, hanno ricevuto lo stesso tipo di minaccia.

McGLone ha chiamato i mittenti del proiettile “fascisti senza volto”.

Ha affermato: “Questa non è ovviamente un’esperienza piacevole, per me e la mia famiglia. Tuttavia chi ha inviato (il proiettile) non mi allontanerà dal mio compito – che è quello di rappresentare la gente di Mid Ulster.

“Voglio ringraziare il personale dell’ufficio smistamento e la PSNI per la loro professionalità e la vigilanza nel gestire la faccenda. Lascerò tutto nelle mani del Dipartimento per le Indagini Criminali.

“Sono perfettamente conscio che altri rappresentanti eletti – provenienti dal mio partito ma non solo – hanno ricevuto simili minacce e attacchi contro le proprie abitazioni e proprietà. Ci sono già passati e anch’io andrò oltre diventando ancora più forte. La democrazia ne uscirà rinforzata.

“Chiunque sia responsabile di questo e altri attacchi è un fascista senza volto. Non c’è altro modo per descriverli.

“Non ci tratterranno dal rappresentare i nostri elettori e dal contribuire al miglioramento della società”.