I parlamentari di Stormont hanno chiesto centinaia di migliaia di sterline dei contribuenti come rimborsi, a partire dal 2004. Lo rivela BBC Northern Ireland

Sterline | PoundsLo Sinn Fein avrebbe chiesto presentato la più grande nota spese, di quasi 2 milioni di sterline.

L’Ulster Unionist Party hanno richiesto quasi 380.000 sterline, seguito dallo SDLP con 250.000 sterline e per ultimo il DUP con solo 56.000 sterline.

I costi per gli uffici sono tra gli esborsi maggiori, e lo Sinn Fein è in cima alla scala anche per i servizi di segretariato e di ricerca.

Molte delle spese per gli uffici vanno negli affitti e nel personale. L’UUP, secondo BBC, avrebbe comunicato di aver speso 146.000 sterline in affitti.

Diane Dodds, parlamentare del DUP, ha richiesto 5.000 sterline per servizi di segreteria, per contro Alex Attwood, SDLP, ne ha chieste solamente 2.400.

Lo Sinn Fein ha riferito a BBC che “il costo del servizio di segreteria è determinato dal livello di servizio offerto”.

I parlamentari attualmente hanno un tetto massimo per il rimborso, fissato in 72.660 sterline all’anno.

Il salario di base di un parlamentare è di 43.101 sterline, ma chi occupa posti di responsabilità, come i ministri e i presidenti dei comitati, ha un indennizzo ulteriore.

Le note spesa coprono molte zree, tra cui: televisori per gli uffici, quotidiani, dispensatori di acqua, aspirapolveri, oggetti per ufficio e bollitori.

Le spese presentate dai parlamentari di Westminster vengono riesaminate questa settimana, con le ultime notizie che indicherebbero come un parlamentare avrebbe versato migliaia di sterline dei contribuenti ad una società che è di sua proprietà.