Protesta RNU davanti ufficio David FordAncora una volta Republican Network for Unity ha portato la dirty protest sull’uscio di chi ne è responsabile, e l’uomo che ha il potere di far cessare le sofferenze: il parlamentare David Ford.

Giovedì 4 ottobre, durante una regolare protesta contro la Strip Search (e in diretta risposta al recente trasferimento forzato dei POW in umide celle tossiche), attivisti in tuta e occhiali protettivi si sono recati al quartier generale di Ford e davanti agli occhi della PSNI ha gettato escrementi di cavallo contro la porta e le finestre.

Ignorando le richieste degli agenti di fermarsi, gli attivisti hanno continuato a portare la realtà del carcere nell’ufficio dell’Alliance Party, fino a quando i due sono stati arrestati e portati via.

RNU non permetterà alla classe media di Belfast (e all’Alliance Party in particolare) di ignorare il fatto che più di 40 prigionieri repubblicani attualmente sono costretti a vivere in condizioni deplorevoli, in balia alle pratiche arcaiche delle Strip Search (perquisizioni corporali degradanti, Ndt).

Non possiamo permettere a David Ford – l’ipocrita dei diritti umani – di prevericare e giocare con la fornitura delle macchine per la scansione dei corpi, mentre i nostri POW soffrono quotidianamente.

Chiediamo la fine delle Strip Search e la piena implementazione dell’accordo di agosto 2010.

Galleria fotografica