L’ex comandante dell’IRA Thomas “Slab” Murphy ha avviato un’azione legale contro la Repubblica d’Irlanda per come viene affrontato il suo caso

Thomas "Slab" MurphyL’ex presunto Chief of Staff dei Provisional IRA era stato rilasciato con la condizionale ieri per le accuse di evasione fiscale.

Thomas “Slab” Murphy è comparso davanti alla Special Criminal Court di Dublino per rispondere di nove accuse avanzate contro di lui quasi due anni e mezzo fa.

Murphy sta avviando l’azione legale contro le autorità della Repubblica d’Irlanda perché le accuse delle quali deve rispondere sono discusse in un tribunale senza giuria.

Lo Special Criminal Court generalmente affronta reati collegati al terrorismo, ma il Director of Public Prosecution (Direttore della Pubblica Accusa) ha la discrezione di decidere se un tribunale ordinario è inadeguato a gestire il caso.

Murphy, che è già uscito sconfitto da un’azione legale analoga contro lo Special Criminal Court, sta avanzando una seconda azione presso l’Alta Corte.

Tony McGillicuddy, avvocato del sessantenne agricoltore, ha detto al tribunale che progressi sono stati compiuti nell’azione legale in quanto le carte sono state presentate nella giornata di lunedì.

Il giudice Paul Butler ha replicato: “Non lo chiamerei progresso”. Ma ha comunque concesso un aggiornamento fino al 30 luglio.

Murphy, di Ballybinaby, Hackballscross, nella Contea di Louth, sta anche cercando di modificare le condizioni del suo rilascio su cauzione, cambiando la frequenza dell’obbligo di firma presso una stazione di polizia da tre a due volte alla settimana.

La corte ha detto che accetterebbe un affidavit da uno dei suoi garanti indipendenti, non presente in aula a causa di problemi di salute. Il tribunale ha aggiornato l’udienza a mercoledì prossimo.