Gli ufficiali dello Special Branch della Garda – la polizia della repubblica irlandese – stanno investigando sulle attività svolte nella Repubblica dall’agente britannico ed ex responsabile dell’Unità Sicurezza Interna dei Provisional IRA Freddie Scappaticci.

Vengono raccolte informazioni sugli incidenti che hanno presumibilmente visto il coinvolgimento di Scappaticci, tra i quali l’omicidio del contadino della Contea di Louth Tom Oliver avvenuto nel luglio 1991.

Gli ufficiali stanno collaborando con i detective dell’Operazione Kenova, istituita in Irlanda del Nord e finanziata con 39 milioni di euro per indagare su Scappaticci e, in particolare, capire se qualcuno è stato sacrificato dalle agenzie di sicurezza per assicurare il mantenimento della copertura della sua doppia vita.

Come capo dell’Unità Sicurezza Interna dei Provos, conosciuta anche come ”Nutting Squad” perché chi veniva interrogato dall’unità finiva spesso con un proiettile nella nuca, Scappaticci divenne ciò che un generale dell’esercito inglese definì come “la gallina dalle uova d’oro” nella rete di agenti controllati dai militari all’interno dell’IRA.

Scappatici trascorse più di 20 anni nella Nutting Squad prima che emergesse pubblicamente che era l’Agente 6126, nome in codice “Stakeknife”, guidato da un ramo dell’intelligence militare conosciuta come Force Research Unit.

L’Operazione Kenova è stata voluta dal primo ministro Theresa May, su consiglio del comandante della PSNI George Hamilton, per indagare sulle accuse secondo cui a Stakekinfe fu permesso di farla franca per rafforzare il suo ruolo di spia interna ai Provisional IRA.

All’Operazione Kenova è stato assegnato un budget e una tempistica di cinque anni per portare a termine le indagini.

Alla guida c’è l’ex investigatore anti-terrorismo e attuale comandante della polizia di Bedfordshire Jo Boutcher, coadiuvato da una squadra di 50 investigatori.

Al momento sono state raccolte oltre 500.000 pagine di materiale e una grande quantità di oggetti mentre An Garda Siochana è disposta ad collaborare con qualsiasi richiesta per informare gli investigatori sugli incidenti avvenuti nella Repubblica d’Irlanda.

La forza di polizia irlandese ha nominato l’Assistente al Comandante della Polizia, Eugene Corcoran, ufficiale di collegamento per lavorare con gli investigatori dell’Operazione Kenova ma presto dovrà essere sostituito perché andrà a lavorare nel settore privato.