L’isola dello smeraldo incorona l’ex ministro dal passato pacifista: “Sarò il leader di tutti”. Battuto
Gallagher, uomo d’affari e star tv

Michael D Higgins, neo presidente irlandese“Non sarò un presidente laburista, ma il presidente di tutta l’Irlanda”. Il poeta Michael Higgins ha vinto a sorpresa le elezioni presidenziali in Irlanda. Tutti gli altri candidati hanno ammesso la loro sconfitta e si sono congratulati con lui per la vittoria.

Higgins, che ha 70 anni ed è stato ministro della cultura e ha condotto una campagna elettorale di basso profilo, ha espresso nella tarda serata di ieri la sua gioia “per un voto così netto, che mi consentirà di essere il presidente di tutti”.

Il candidato indipendente, Sean Gallagher, favorito nei sondaggi degli ultimi giorni, è arrivato solo secondo, penalizzato dalla rivelazione di un assegno di 5mila euro ricevuto dalla sua campagna da un trafficante condannato, seguito dall’esponente Sinn Fein, Martin McGuiness. A seguire, Gay Mitchell e David Norris. Ha votato solo il 56,11 per cento degli aventi diritto.