Da Reuters Italia

La città di Hachinohe

La città di Hachinohe

HACHINOHE, Giappone – Un forte terremoto ha colpito il Nord del Giappone oggi, ferendo oltre 100 persone, lasciando centinaia intrappolate in treni bloccati e interrompendo la produzione in alcune grosse industrie hi-tech.

Il sisma — di magnitudo 6,8, secondo l’agenzia meteorologia giapponese — è stato l’ultimo di una serie che ha colpito le regioni di Aomori e Iwate, aree montuose e poco popolate a nord del Paese.

La polizia ha detto che 107 persone sono rimaste ferite a causa del sisma, 16 in modo serio.

Funzionari hanno avvertito della possibilità di frane e centinaia di case sono rimaste senz’acqua, ha detto l’emittente tv NHK.

I terremoti sono frequenti in Giappone, una delle aree sismiche più attive del mondo. Il paese è oggetto di circa il 20% delle scosse a livello mondiale con magnitudo di grado 6 o superiore.

Il sisma di oggi ha seguito una serie di terremoti avvenuti recentemente nella regione, il primo dei quali, a metà giugno, causò la morte di 10 persone e diversi dispersi.