Martti Ahtisaari

Martti Ahtisaari

Parigi, 10 ott. (Apcom) – Il direttore generale dell’Unesco, Koichiro Matsuura, ha espresso le sue “più calorose felicitazioni” al nuovo premio Nobel della pace, il finlandese Martti Ahtisaari, affermando che è “confortante vedere riconosciuti i suoi indefessi sforzi” per la pace.

“Esprimo le mie più calorose felicitazioni a Martti Ahtisaari”, ha dichiarato Matsuura, secondo un comunicato dell’Unesco.”E’ confortante vedere che gli indefessi sforzi di Martti Ahtisaari per alimentare il dialogo e difendere la pace in situazioni di crisi sono stati riconosciuti dal comitato norvegese del Nobel”, ha aggiunto. Matsuura ha sottolineato che Ahtisaari “pochi giorni fa” è già stato premiato “dalla giuria internazionale del Premio Felix Houphouet-Boigny per la ricerca della pace”.

Presidente della Finlandia dal 1994 al 2000 e fondatore dell’Organizzazione non governativa Crisis Management Initiative, Martti Ahtisaari ha ricevuto il Premio Felix Houphouet-Boigny il 2 ottobre alla sede dell’Unesco.

Ahtisaari, 71 anni, è stato insignito del “>Nobel per la pace per i “suoi importanti sforzi, in diversi continenti e in oltre tre decenni, per risolvere i conflitti internazionali”, ha dichiarato oggi a Oslo il presidente del comitato norvegese del Nobel, Ole Danbolt Mjoes.

Fra i successi più significativi della sua lunga opera di mediatore della pace, nel 2005 quando negoziò la fine del trentennale conflitto tra il governo indonesiano e i guerriglieri separatisti del Movimento per l’Aceh libero. Intervistato dall’emittente norvegese NRK subito dopo la notizia del Premio, Ahtisaari ha confessato di ritenere però la Namibia, il suo successo più importante “perché c’è voluto così tanto tempo”. Nel 1977 il diplomatico finlandese fu infatti nominato commissario delle Nazioni Unite per la Namibia e poi rappresentante speciale del Segretario Generale Onu sempre in questo Paese di cui si è occupato fino all’indipendenza raggiunta nel 1990 con una missione di 8mila peacekeeper dell’Onu.