Clifton Street Orange Hall, BelfastIl lancio di bottiglie molotov contro un’Orange Hall a Belfast è stato un tentato omicidio, ha detto un portavoce dell’Orange Order.

L’attacco è stato portato contro la Clifton Street Orange Hall, vicino a Carlisle Circus, nella serata di martedì mentre 50 orangisti si trovavano all’interno dell’edificio.

La polizia è stata chiamata intorno alle 22.10 ed ha recuperato una molotov spenta sul terreno vicino alla Orange Hall. Nei pressi ne sono state recuperate altre tre.

Il reverendo Mervyn Gibson, portavoce dell’Orange Order, chiede di evitare rappresaglie.

“Non sappiamo chi possa essere stato. Potrebbero essere teppisti locali, ma saremmo molto più preoccupati nel caso fosse un attacco portato dai dissidenti”; ha detto.

“Credo stiano cercando di provocare una reazione da parte della comunità unionista – abbiamo avuto tutti gli allarmi bomba l’altro giorno e se tu attacchi una Orange Hall con la gente all’interno, è un tentativo di omicidio.

“Così certamente stanno cercando di alzare la posta, ma non vogliamo vendetta”.

Nessuno è rimasto ferito nell’attacco e i danneggiamenti sono solamente superficiali.

Il parlamentare di North Belfast Nigel Dodds (DUP) ha condannato l’attacco.

“E’ chiaro che ci sono persone fuori da qui che non possono riconciliarsi con la democrazia e il progresso. Dovrebbero essere ostracizzati e portati davanti alla giustizia”, ha detto.

La gabbia di acciaio che ha protetto la Orange Hall per oltre 30 anni è stata rimossa lo scorso mese in seguito all’iniziativa del Consiglio cittadino di migliorare l’aspetto delle strade principali che raggiungono il centro di Belfast.