Le visite familiari e legali nella prigione di Maghaberry sono state cancellate nelle giornate di venerdì e sabato per la protesta pianificata da parte delle famiglie e degli amici dei prigionieri repubblicani

La protesta serve ad evidenziare le condizioni nel carcere di massima sicurezza.

Il ministero della Giustizia ha comunicato di aver operato per spostare ad altre date tutte le visite cancellate.

Le visite di domenica verranno eseguite come sempre.

Paul Givan, parlamentare del DUP e membro del Comitato Giustizia, ha detto che il Prison Service deve contrastare le richieste fatte dai repubblicani.

“I repubblicani continuano a protestare a Maghaberry nel tentativo di rendere questa prigione simile a Maze, quando i prigionieri avevano piena libertà di movimento. Non solo è una cosa assolutamente inaccettabile, ma sta costando alle casse pubbliche centinaia di migliaia di sterline”.

Secondo il parlamentare il ministro della Giustizia David Ford “è già sceso a compromessi con i prigionieri” e “non saranno fatte ulteriori concessioni che potrebbero mettere in pericolo la sicurezza della prigione e del personale carcerario”.

Ha prosegito Givan: “Quei prigionieri hanno già ricevuto un trattamento preferenziale ma dovrebbero venire gestiti come qualsiasi altro prigioniero, togliendo loro i privilegi piuttosto che aggiungerne altri”.

Per il politico unionista gli abitanti della cittadina di Maghaberry gli hanno espresso le loro preoccupazioni per la protesta, che inizierà questa sera con un campeggio davanti ai cancelli della prigione.
Maghaberry 24H Fast/Vigil