Leonard Hardy - Donna Maguire
Un sospetto contrabbandiere di tabacco della Contea di Antrim e due ex membri dell’IRA sono stati arrestati in Spagna.

I tre sono stati fermati durante un’importante operazione condotta dalla polizia spagnola contro il contrabbando di sigarette legato al South Armagh.

Tra gli arrestati Donna Maguire e Leonard “Bap” Hardy, marito e moglie, che sono stati condannati in Olanda e Germania per aver preso parte agli attacchi dell’IRA alla fine degli anni Ottanta.

Leonard Hardy, 54 anni, e Donna Maguire, 57 anni, sono sposati con quattro figli e vivono nella zona di Mount Pleasant a Dundalk.

Fonti hanno detto che Donna Maguire, una volta ritenuta la donna più pericolosa in Europa, non è più coinvolta nella politica repubblicana.

Resta inteso che uno degli altri cittadini irlandesi arrestati in operazioni a Murcia, Alicante e Gran Canaria, all’inizio della scorsa settimana, è un uomo della Contea di Antrim che negli ultimi anni ha vissuto nella zona nord di Louth.

In precedenza l’uomo è stato interrogato su una grande operazione di contrabbando di sigarette dopo che a settembre 2013 la Gardaí e la polizia di frontiera ha fermato un autocarro nella Contea di Louth, trovando all’interno sigarette per un valore al dettaglio di quasi 4 milioni di euro.

Gli ultimi arresti sono stati compiuti dalla Policia Nacional spagnola nel corso di vaste indagini su contrabbando e riciclaggio di denaro.

Leonard Hardy e Donna Maguire sono stati arrestati a Malaga martedì.

La donna è stata poi rilasciata senza accuse.

Leonard “Bap” Hardy nel 2006 è stato condannato a sei anni di carcere in Germania, dopo aver ammesso il suo ruolo in un fallito attacco dell’IRA contro una caserma dell’esercito britannico a Osnabruck nell’agosto 1989. È stato lasciato libero perché il reato era stato compiuto prima del 1998.

Donna Maguire fu condannata a nove anni di carcere, nel 1995, per tentato omicidio e porto di esplosivi nello stesso attacco.

Hardy è stato uno dei circa 100 ex repubblicani latitanti (on-the-run) che hanno ricevuto le lettere di conforto da parte del governo.