Photo: Martin Melaugh - © CAIN

Photo: Martin Melaugh - © CAIN

Republican Action Against Drugs (RAAD – Azione Repubblicana Contro le Droghe) ha emesso una minaccia di morte contro un uomo ritenuto dal gruppo un importante trafficante di droga a Derry.

Si ritiene che l’uomo – di cui il RAAD fa il nome nella dichiarazione rilasciata al Journal – sia attualmente fuori dal paese e lo sarà ancora per parecchio tempo.

Comunque l’organizzazione ha fatto sapere che, qualora tornasse in città, verrà “ucciso a prima vista”.

Un immobile di proprietà dell’uomo sarebbe stato obiettivo di un attacco del RAAD nelle scorse settimane.

L’organizzazione – che ha eseguito una serie di attacchi punitivi contro persone ritenute spacciatori – ha detto al Journal: “Se questo vendite di morte ritorna dalla sua bella vita all’estero, sarà assassinato appena lo vedremo.

“Abbiamo già detto che, se non possiamo colpire lo spacciatore, colpiremo i suoi beni”.

La scorsa notte (l’articolo è del 29 settembre, Ndt), quando contattata dal Derry Journal, la famiglia dell’uomo ha detto di essere a conoscenza del problema e di “fare il possibile per risolvere la situazione”.

Il padre dell’uomo – che vuole mantenere l’anonimato – ha detto: “Sebbene sia duro da accettare, non respingiamo le accuse”.

Visibilmente scosso, ha aggiunto: “Non ho mai saputo in cosa era implicato – questa è un orribile rivelazione. Ha lasciato il paese un anno e mezzo fa e, per quanto ne so, sta vivendo una buona vita. Gli ho chiesto ripetutamente se mi stava dicendo la verità – e penso sia così.

“Adesso sto cercando di risolvere la situazione in modo che mio figlio possa tornare a casa ed essere al sicuro. Infatti, sto cercando di incoraggiare mio figlio ad in contrare le persone che hanno emesso questa minaccia di morte”.