Murales UVFL’Ulster Volunteer Force ha innalzato le tensioni e provocato rabbia tra i lavoratori comunitari ed i residenti di East Belfast, iniziando a dipingere un altro murales controverso contenente paramilitari armati e a volto coperto.

Il lavoro è in corso di realizzazione sul muro di un’abitazione in Ballymacarrett Road, all’incrocio con Frazer Pass.

E’ il terzo murales paramilitare dipinto nella zona negli ultimi mesi e mostra che la UVF locale – guidata dall’uomo soprannominato “Beast in the East” (la Bestia nell’Est) – è fuori controllo e si scontra con la dirigenza dell’organizzazione. La brigata East Belfast ha portato centinaia di uomini in strada a luglio, iniziando gli scontri tra lealisti e repubblicani, entrambi armati con pistole e bombe.

Il nuovo murales rimpiazza un memoriale dedicato a quattro leader dell’UVF, tra cui Robert “Squeaky” Seymour – assassinato dall’IRA nel suo negozio nel giugno 1988.

Ma il vecchio dipinto non mostrava armi.

Il nuovo, invece, le mostra. Il soggetto comprende due paramilitari con passamontagna e fucili.

Nello sfondo si vede un funerale della UVF. Sono visibili sei membri paramilitari, tutti a volto coperto e con il basco in testa ed i guanti, mentre camminano dietro ad una bara avvolta nella bandiera della UVF.

Il murales è l’ultimo sgarbo fatto dalla brigata East Belfast alla leadership di Shakill Road e alle mosse di rimuovere i dipinti nell’area, sostituendoli con icone sportive e culturali.

Solo a poca distanza dal nuovo murales c’è quello raffigurante il tributo a CS Lewis, autore delle Cronache di Narnia, nato a East Belfast.

Una fonte lealista afferma che il nuovo murales è la risposta diretta a quello inaugurato a Whiterock – West Belfast – in cui viene mostrato il picchetto d’onore dell’IRA al funerale di Bobby Sands.

Il nuovo ed il vecchio murales UVF

Murales UVFIl vecchio murales UVF