colin duffy, repubblicanoLa famiglia di Colun Duffy terrà un incontro pubblico presso il North Lurgan Community Centre mercoledì 6 maggio alle 20.00 (ora locale).

In un comunicato rilasciato ai media oggi, Paul Duffy, fratello del repubblicano imprigionato, ha detto:

“Durante l’incontro di mercoledì sera, annunceremo formalmente il lancio della campagna volta ad ottenere il rilascio incondizionato di Colin.

“Nelle ultime settimane, la nostra famiglia e alcuni amici stretti si sono incontrati regolarmente per discutere e pianificare un modo per assicurare il rilascio di Colin ed il ritorno da sua moglie Martine, dai suoi figli e dalla nostra famiglia allargata”.

Paul ha continuato, ricordando che “come parte di tale processo, i membri della famiglia si sono intrattenuti in lunghe e positive discussioni con molte persone differenti in tutte le Sei Contee. Durante questi incontri, abbiamo ricevuto un grande incoraggiamento e consigli molto istruttivi quando abbiamo esplorato le diverse opzioni per lo sviluppo di una convincente campagna che dovrebbe mostrare l’ingiusto imprigionamento e la continua persecuzione dello stato nei confronti di Colin.

“Tutti coloro con cui ci siamo incontrati hanno fornito alla nostra famiglia il loro pieno appoggio.

“Una delle opzioni analizzate, e che è stata largamente riportata dai media, è la possibilità di inserire Colin come candidato alle prossime elezioni europee. Mercoledì sera, annunceremo le nostre ragionate decisioni riguardanti questa opzione. Non faremo più dichiarazioni ai media fino allo svolgimento dell’incontro.

“In quell’incontro illustreremo sei elementi o linee che tutte insieme formeranno la base della nostra complessiva campagna per il rilascio di Colin”.

Concludendo, Paul Daffy ha detto: “Molte persone saranno messe a conoscenza dei recenti casi di alto profilo che coinvolgono membri della comunità islamica in Gran Bretagna e vedranno le numerose similitudini tra quei casi e quello di Colin.

“Come Colin, gente innocente è stata arrestata in mezzo a un tripudio di pubblicità e trattenuta sotto la stessa legislazione che consente la detenzione fino a 28 giorni. Come Colin, hanno già subito processo e sono stati condannati da una precisa parte dei media. Eppure è stato ora dimostrato che quegli arresti non hanno alcuna base probatoria, ma sono puramente arresti a sfondo politico. Che è stato dimostrato essere come nelle precedenti occasioni, quando Colin venne ingiustamente arrestato e imprigionato nel 1993 e nel 1997. Crediamo fermamente che la stessa cosa sarà dimostrata anche per questo ingiusto, e politicamente motivato, arresto ed imprigionamento”.