Quasi trenta vittime dei Troubles stanno creando un forum per venire incontro ai bisogni di chi ha sofferto durante i decenni di violenza

nuovo forum vittime "Victims Commission"Agli appartenenti del Victims Forum verrà chiesto il loro punto di vista su come le vittime dovrebbero essere definite e come il Nordirlanda dovrebbe fare i conti con il passato.

I loro consigli saranno offerti all’Esecutivo e alla Victims Commission (Commissione Vittime).

Tra di loro ci saranno ex membri delle forze di sicurezza, un ex prigioniero dell’IRA e vittime della violenza lealista.

Alcune delle persone scelte sono molto conosciute, altre meno.

Ci sarà Michael McKinney, il cui fratello William venne assassinato dai soldati durante il Bloody Sunday, Alan McBride, la cui moglie ed il cognato morirono per la bomba piazzata a Shankill dall’IRA, e Willie Frazer, noto attivista per le vittime della violenza dell’IRA.

Tra i partecipanti anche Catherine McCartney, il cui fratello Robert fu pestato a morte all’esterno di un bar a Belfast due anni fa, e Mark Thompson il cui gruppo Relatives for Justice è incentrato sulla violenza dello stato.

Michael Culbert è un ex prigioniero IRA, condannato a 16 anni per la morte di un poliziotto.

I suoi parenti morirono nel pogrom di Bombay Street, avvenuto nei primi giorni dei Troubles.

Il primo incontro formale del forum avverrà nel corso del mese di settembre a Belfast.

Prima della riunione, i componenti si ritroveranno in Scozia per un incontro informale.

La Victims Commission ha riferito che si troveranno in Scozia a causa della difficoltà di trovare un albergo in Irlanda del Nord con la possibilità di ospitare tanti ospiti sulla sedia a rotelle.