Geraldine FinucaneLa famiglia dell’avvocato di Belfast Pat Finucane ha ottenuto una revisione giudiziaria della decisione del governo britannico di non tenere un’inchiesta pubblica sulla sua morte.

Il giudice Ben Stephens dell’Alta Corte ha concesso la revisione del caso, che avverrà presso l’Alta Corte di Belfast a maggio e durerà per tre giorni.

Nel 1989 Pat Finucane fu ucciso nella sua casa a North Belfast dai lealisti.

Il premier britannico David Cameron all’inizio di quest’anno ha ammesso l’esistenza di collusione nell’omicidio tra le forze di sicurezza ed il commando paramilitare.

Geraldine Finucane ha dichiarato: “Sono molto contenta che ci sia stato concesso il permesso di portare avanti una completa revisione giudiziaria e penso che l’aspetto importante sia stata la mancanza di opposizione (da parte del governo).

“E’ stato sorprendente, ma una sorpresa molto piacevole”.

David Cameron lo scorso autunno annunciò che invece di ordinare un’inchiesta pubblica era stato incaricato l’avvocato Sir Desmond de Silva di prendere in considerazione le prove del caso. La decisione era stata osteggiata dalla famiglia Finucane.

La vedova Finucane ha detto che non avrebbe collaborato con Sir Desmond, ma ha accolto favorevolmente la revisione prevista per il 9 maggio.

Ha detto che le era stata promessa un’inchiesta pubblica da parte del Governo. “La retromarcia del governo britannico e la decisione unilaterale di cambiare la situazione, affermando che la via da seguire è la revisione dei documenti, non ci ha lasciato altro modo per perseguirla (l’inchiesta pubblica) che spingere per una revisione giudiziaria”, ha detto. “E’ solo l’inizio ma non ci hanno contrastato e andremo verso un’udienza completa”.

Il presidente dello Sinn Féin Gerry Adams ha accolto favorevolmente la decisione della corte. “E’ scandaloso che il primo ministro britannico abbia eretto ostacoli davanti alla famiglia Finucane, infrangendo gli impegni assunti e costringendo la famiglia ad un’altra udienza in tribunale per arrivare alla verità”, ha affermato.

Ha riferito che il Taoiseach Enda Kenny ieri ha sollevato il caso con David Cameron a Londra. “[Kenny] deve andare oltre le conversazioni cortesi che non portano a nulla”, ha proseguito Adams. “Il governo irlandese deve inesorabilmente esercitare pressioni sul governo britannico su questo tema attraverso tutti i mezzi diplomatici e con ogni istituzione internazionale”.

Amnesty International Irlanda inoltre accolto con favore la sentenza e ha accusato il governo britannico di non aver sostenuto la famiglia Finucane. “Aveva l’obbligo di istituire una completa, indipendente e imparziale indagine per il suo assassinio”, ha detto il direttore esecutivo Colm O’Gorman. “Il fatto che la famiglia Finucane abbia dovuto lottare per ottenere la verità attraverso i tribunali è un triste ricordo dei continui ostacoli all’accertamento della responsabilità in Irlanda del Nord e una testimonianza di coraggio della famiglia”.

Il Segretario di Stato Owen Paterson a Westminster chiese scusa per la collusione dello Stato nell’uccisione di Pat Finucane, colpito 14 volte dagli uomini armati del gruppo lealista Ulster Freedom Fighters (UFF), il nome di copertura dell’Ulster Defence Association (UDA), di fronte a sua moglie e tre figli.

Durante i colloqui sul processo di pace a Weston Park nello Shropshire nel 2001, il governo britannico di allora stipulò un accordo con il Governo irlandese per svolgere inchieste sulle accuse di collusione delle rispettive forze di sicurezza, legate a numerosi casi di omicidio, tra cui quello di Pat Finucane.