Orange Order | Drumcree | Parade | Parata
1997: La Parades Commission (Commissione Parate) viene formata dopo la decisione della RUC di permettere, ad una parata dell’Orange Order, l’attraversamento di Garvaghy Road, l’enclave nazionalista a Portadown.

1999: La commissione compie una revisione di quattro mesi, dopo le denunce dei nazionalisti e degli unionisti.

2000: La residente di Garvaghy Road, Evelyn White, avvia un’azione legale perché la Parades Commission non è pienamente rappresentativa di entrambe le comunità. L’azione viene abbandonata.

2007: L’ex leader liberaldemocratico Paddy Ashdown comincia una revisione della Commissione Parate, dopo le denunce ricevute da unionisti e repubblicani.

Aprile 2008: un rapporto interno raccomanda l’eliminazione della commissione ed il trasferimento delle sue funzioni ad un comitato eletto dai politici.

6 ottobre 2009: I dettagli di una “lista dei desideri” del DUP viene passata ai mezzi di informazione. Contiene la richiesta per l’abolizione della Parades Commission. Il partito non rilascia commenti ufficiali.

7 ottobre 2009: Lo Sinn Fein rilascia un comunicato nel quale critica alcuni elementi della “lista dei desideri” ma, in seguito a precise domande, il partito non dice se la Commissione è sul tavolo delle trattative.

27 ottobre 2009: Peter Robinson dice alla House of Commons (Casa dei Comuni) che la Parades Commission deve essere abolita prima del trasferimento dei poteri su polizia e giustizia.