Pat Sheehan, Sinn FeinL’ex repubblicano ed hunger striker Pat Sheehan, che ha sostituito Gerry Adams nell’Assemblea nordirlandese di Stormont, ha utilizzato il suo discorso inaugurale per affermare che era orgoglioso di essere un ex membro dell’Irish Republican Army.

Ma durante quello che è stato spesso un acceso dibattito su come cambiare lo status giuridico delle vittime dei Troubles, ha detto che voleva “cercare un contatto” con gli unionisti.

Il DUP ha chiesto la sostituzione di una normativa che descrive tutte le persone uccise come vittime, ma l’ex prigioniero dell’Ira ha esortato unionisti ad accettare che tutte le vittime dovrebbero essere trattati come uguali.

Lo SDLP ha sostenuto una “Petizione di Preoccupazione” (Petition of Concern) dello Sinn Fein che vuole garantire l’impossibilità di approvare le modifiche senza il supporto intercomunitario, ma l’effettivo blocco della normativa ha scatenato forti critiche dagli unionisti.

Arlene Foster, DUP, ha spiegato dettagliatamente come i collegamenti della sua famiglia con le forze di sicurezza li aveva visti intimiditi dai repubblicani, ma Sheehan ha detto che gli unionisti ignorano l’esperienza nazionalista dei Troubles.

“I membri dall’altro lato dell’Assemblea dovrebbero ad un certo punto rimuovere le fette di salame dagli occhi e riconoscere che qui c’era un conflitto, è stato un conflitto politico e, come risultato, sono accadute cose terribili e le persone sono diventate vittime” ha detto.

“Io non nascondo il mio passato e ho ascoltato la parlamentare dall’altro lato (Arlene Foster del DUP) descrivere quanto era orgogliosa del fatto che suo padre era un membro della RUC, e l’ho accettato.

“Ma sono anche orgoglioso del fatto del mio coinvolgimento nel conflitto e non lo nascondo.

“Non mi vergogno dell’IRA, anche se hanno fatto cose che erano sbagliate. Non vi è alcun dubbio su questo.

“Ma per l’altra parte di questo Parlamento, sembra che solo coloro che hanno operato con lo stemma della Corona sul loro cappelli non hanno fatto nulla di sbagliato”.