Eamon McGinley - Liam McMonagle
Due repubblicani di Derry sono stati minacciati dopo un alterco in un pub cittadino.

La PSNI ha visitato entrambi gli uomini nella serata di mercoledì per informarli di essere a conoscenza delle minacce dopo una telefonata di avvertimento fatta ad un’associazione locale in cui veniva detto che gli avrebbero sparato la sera stessa.

Le minacce sono state fatte dopo una rissa in un bar di Waterloo Street accaduta nella notte di lunedì.

Alcuni dei feriti hanno affermato di essere stati attaccati dai repubblicani che in precedenza avevano partecipato ad un evento al Free Derry Corner per celebrare la morte di Margaret Thatcher.

Uno degli uomini minacciati, Eamon McGinley, ha rimediato un profondo taglio sopra l’occhio durante la rissa al bar, medicato con diversi punti di sutura.

“Quando è iniziata la rissa stavo cercando di spostare la gente. È stata lanciata una bottiglia o un bicchiere, che mi ha provocato un taglio sopra l’occhio.

“Poi c’è stata una colluttazione con circa sette o otto uomini che cercavano di colpirmi. Quando sono riuscito ad uscire dal locale, l’uomo all’ingresso mi ha detto di scappare prima che la folla mi prendesse a calci fino alla morte. ”

L’uomo di Creggan ha aggiunto che nel corso della stessa sera un gruppo di uomini mascherati e armati di mazze da baseball ha fatto irruzione nella casa del suo vicino in cerca di lui.

Mercoledì sera la polizia gli ha detto che era stata elevata una minaccia contro di lui, avvertendolo di lasciare la città o avrebbe corso il pericolo di farsi sparare. McGinley ha insistito di non voler lasciare la città e ha chiesto di togliere la minaccia.

“Questa era una rissa in un bar, non si sarebbe mai dovuti arrivare alle minacce di morte”, ha detto.

Anche Liam McMonagle, del quartiere di Creggan, ha spiegato di essere stato preso a calci sul viso mentre si trovava a terra, con conseguente frattura dello zigomo.

“Stavo cercando di calmare il clima quando sono stato gettato a terra. Mi hanno colpito a calci due volte e mi sono rannicchiato in posizione fetale per proteggermi ma hanno continuato a prendermi a calci in testa”, ha affermato.

McMonagle ha anche sostenuto che alcuni uomini hanno cercato di colpire la sua ragazza, quando lei è andata in suo aiuto. Lui non sarebbe stato minacciato.

Raymond McCartney, parlamentare dello Sinn Féin, ha detto: “Non riesco a sottovalutare la gravità di questo avvenimento. È molto chiaro che questa fazione o gruppo è totalmente fuori controllo e scatena il caos con aggressioni del genere. Queste minacce devono essere tolte e questa fazione mascherata da repubblicana deve essere sciolta con effetto immediato. Non ci possono essere scuse per le loro azioni, non ci possono essere spiegazioni e neppure persone che danno loro una copertura politica. Devono fermarsi e farlo subito”.

Un portavoce della PSNI ha detto che gli agenti sono intervenuti nella zona di Waterloo Street intorno alla 1 di notte.

“Diverse persone hanno riportato ferite e un uomo è stato arrestato”.