The Slugger Awards 2011 | Slugger O'Toole

The Slugger Awards 2011 | Slugger O'Toole

Ecco i risultati degli Slugger Awards 2011 che hanno avuto luogo il 10 febbraio 2011 a Belfast.

1. Giornalismo d’inchiesta

Darragh MacIntyre Per il suo lavoro sulla storia di Iris Robinson, che ha avuto un enorme impatto politico, ed un effetto trainante per tutto il sistema – e si potrebbe dire ha contribuito a cambiare il tono della politica che stavamo seguendo. Il premio è assegnato in riconoscimento dell’enorme mole di lavoro fatto per la realizzazione e la consegna del programma.

2. Giornalista politico

Mark Devenport – Il comitato ritiene che il blog di Mark, i Devenport Diaries, fornisca la comprensione e una sede per una migliore comprensione della vita di Stormont e delle questioni del giorno. Si è inoltre ritenuto che il suo stile cortese e rilassato cela la sua reputazione come una fonte affidabile e intelligente per spiegare i processi complessi e spesso sorprendentemente arcani sul lavoro a Stormont.

3. Costruire fiducia e credibilità in politica

Martin McGuinness – Vice primo ministro dello Sinn Fein, ha aiutato a lenire l’opposizione alla nomina di Derry/Londonderry a Città della Cultura britannica 2013 provenienti dalla sua stessa comunità repubblicana. E’ stato anche elogiato come uno dei politici più intelligenti emotivamente in Irlanda del Nord. Ad esempio, con il suo utilizzo a cuor leggero di “Londonderry” il vice primo ministro ha cominciato a sviluppare l’inizio di una fiducia provvisoria nella comunità unionista. Anche la sua partecipazione all’evento di quest’anno East Belfast Talks Back è stata osservata.

4. Un’opposizione costruttiva

Dawn Purvis, Patsy McGlone e John Dallat del Public Accounts Committee La giuria ha ritenuto importante tracciare una particolare attenzione per i nomi dei membri della commissione che hanno svolto un ruolo eccezionale di leadership nella gestione della questione acqua in Irlanda del Nord – non da ultimo ponendo le domande giuste e non volendo risposte evasive o inconsistenti. Il comitato ritiene sia stato un importante esempio per gli altri – in un sistema che ha tpoca predisposizione ad un esame rigoroso.

5. Politico emergente

Colum Eastwood – Poco più che ventenne, Colum è il più giovane sindaco del Derry City Council. Già un’importante figura con in forte base politica, il comitato ha ritenuto che Colum abbia contribuito a convincere il suo partito e partecipare a quella che è stata, a volte, una campagna molto difficile per la Città della Cultura del Regno Unito. E’ il primo consigliere comunale ad aver vinto questo premio particolare.

Impegno creativo

Congresso del DUP Questa è stata la scelta quasi unanime della giuria. Il comitato è rimasto impressionato sia per il carattere progressivo dei discorsi della conferenza, nonché per il profondo cambiamento di direzione verso il raggiungimento di una più ampia base di comunità e per coinvolgere più persone nella politica. I non-membri sono stati invitati a salire sul palco a sfidare il partito. I partecipanti sono usciti con la sensazione di essere presi sul serio.

7. Pensatore e comunicatore

William Crawley E’ stato il primo blogger di BBC Northern Ireland. Non ha mai avuto paura di seguire i propri istinti o di essere circondato da questioni puramente locali. Sul suo blog, o su Sunday Sequence, si occupa di questioni controverse con immediatezza e intelligenza. E fornisce una funzione importante di contrasto in un momento in cui vi è una tendenza verso l’uso di concetti banali.

8. Campagna dell’anno

La campagna per la Bloody Sunday – Una lunga ma dignitosa campagna che cerca giustizia per le persone uccise nel mese di gennaio 1972. Nel 2010, dopo anni di campagna, il successo è garantito con la pubblicazione del Rapporto Saville e le scuse del primo ministro David Cameron, rivendicando gli anni di sforzo da parte delle famiglie e degli attivisti.

9. Politico dell’anno

Naomi Long per una campagna straordinariamente ben orchestrata a East Belfast durante le elezioni generali del 2010. Il comitato ha ritenuto l’avvenimento una delle poche occasioni in cui una campagna senza sosta ha pagato positivamente. Ed è stato un punto di svolta che ha permesso all’Alliance di conquistare il primo seggio a Westminster. Venti anni di lavoro con una buona squadra ha aiutato confondere i bookmakers e sorpreso tutti i sapientoni.