Disordini a Shankill | © Andrea "Aska" Varacalli

La polizia ha comunicato che 56 agenti sono rimasti feriti durante una delle peggiori notti di disordini viste a Belfast

Un agente è stato messo fuori causa dopo essere stato colpito al collo da una ringhiera di ferro che è rimbalzata sul suo scudo antisommossa.

Una donna poliziotto è stata medicata sul posto da un civile mentre i colleghi la proteggevano con gli scudi dagli oggetti lanciati dai lealisti.

I disordini sono scoppiati dopo il blocco di Royal Avenue da parte dei lealisti nel tentativo di evitare che la parata repubblicana anti internamento percorresse la strada.

La polizia ha sparato 26 proiettili di plastica e ha eseguito sette arresti nel corso dei disordini in Royal Avenue.

IL parlamentare dell’Ulster Unionist Party Michael Copeland è stato ferito dopo essere stato colpito alla gamba con un manganello da un agente di polizia.

Ha fatto una denuncia alla PSNI che è stata passata all’ufficio del Police Ombudsman.

Il vice comandante della PSNI George Hamilton ha detto che la violenza potrebbe avere un effetto duraturo sull’Irlanda del Nord.

“Pur facilitando la decisione della Commissione Parate per la parata di stasera e le proteste ad essa associate, la polizia ha subito pesanti e intensi attacchi da persone intente solo a provocare disordini”, ha affermato l’ufficiale di polizia.

“Mentre l’Irlanda del Nord si muove in avanti, l’effetto della violenza di stasera ha il potenziale di danneggiare l’economia locale e la reputazione di Belfast come destinazione turistica”.