Ronan Kerr, il giovane ufficiale cattolico ucciso da una bomba posizionata sotto la sua auto fuori dalla casa di Omagh, aveva scelto di essere un “operatore di pace e un peacekeeper”, ha affermato il Chief Constable Matt Baggott

Poliziotto Ronan Kerr | Police Officer Ronan KerrLa nuova recluta venticinquenne, che aveva da poco completato la sua formazione, è morto quando l’ordigno posizionato sotto alla sua macchina è esploso nella zona di Highfield Close a Omagh nel pomeriggio di sabato.

Parlando ad una conferenza stampa a Belfast domenica mattina, Matt Baggott ha chiamato l’agente Kerr un “peacekeeper” che è entrato nelle forze di sicurezza per proteggere la gente della comunità in cui è cresciuto.

“Ha scelto di essere un operatore di pace e un peacekeeper, e ha scelto di averlo fatto in maniera assolutamente imparziale”, ha detto Baggott.

“Ronan ha lasciato un segno indelebile su molte persone nella sua vita troppo breve. E’ stato un ufficiale di polizia solo per pochi mesi ma era membro della comunità da 25 anni. E’ cresciuto qui, è andato a scuola qui. Ha preso la decisione di aderire al servizio di polizia per proteggere e servire la gente di qui”.

Baggott ha detto di aver visitato e parlato con la famiglia in lutto dell’agente Kerr.

“Una madre ha perso un figlio in cui aveva motivo di grande orgoglio”, ha continuato. “Mi hanno espresso il più profondo orgoglio in lui. Non riesco a immaginare cosa stiano passando, ma ho visto di prima mano il loro dolore”.

“Anche in mezzo a un dolore inimmaginabile mi ha parlato del suo orgoglio, il suo orgoglio enorme per Ronan e per il percorso che aveva scelto per sé stesso. Il suo orgoglio in lui è condiviso da tutti noi”.

I residenti nella zona di Highfield hanno riportato di aver udito un forte scoppio quando la bomba è esplosa poco prima delle 16 di sabato.

La polizia ha detto che potrebbe passare “un po’ di tempo” prima che le famiglie evacuate possano ritornare alle loro case, mentre un’indagine “globale” viene effettuata.

Non è ancora emerso il nome del gruppo repubblicano responsabile, ma il Chief Constable li ha descritti come una “minoranza potente e pericolosa, che hanno bisogno di essere espulsi dalla nostra comunità”.

Il parroco di Beragh, Arthur McAnearney, conosce bene la famiglia.

“Ronan era un ragazzo molto amichevole, molto aperto, lavorava sodo ed era vivace”, ha detto Padre McAnearney a Uyv.

“Non vedeva il male in nessuno e trattava tutti così bene. Sua madre è sconvolta, ma molto composta, il resto della famiglia sarà molto turbato e si starà chiedendo il perché”.

Sempre domenica, il ministro della Giustizia David Ford si è appellato all’unità contro i gruppi terroristici in Irlanda del Nord.

“L’intera comunità è unita a loro repulsione e condanna,” ha detto. “I terroristi sono contro la popolazione dell’Irlanda del Nord. Non ci offrono nulla. Dobbiamo stare insieme adesso per garantire che l’Irlanda del Nord abbia il futuro condiviso che merita”.

Brian Rea, in qualità di Presidente del Policing Board, ha affermato: “Quelli dietro questo atto orribile devono essere portati davanti alla giustizia Mi appello a chiunque abbia un briciolo di prova, non importa quanto piccola, di comunicarla”.

L’attentato è stato condannato dai leader di tutto lo spettro politico dell’Irlanda del Nord.

Il presidente dello Sinn Féin Gerry Adams ha detto che la comunità repubblicana “ribolle di rabbia”, aggiungendo che i giovani cattolici non devono essere scoraggiati dall’aderire alla PSNI.

“Vedono questo come un atto inutile, e alcuni di questi sono repubblicani molto, molto duri e provano solo indignazione”.

La PSNI ha detto che vuole parlare con chiunque abbia informazioni, o qualcuno che ha parlato con Ronan venerdì o sabato, specialmente se si trovava nella sua auto, una Ford Mondeo nero, targata PNZ 1114.

“Ci sono persone che vivono in questa comunità che dispongono di informazioni assolutamente vitali per questa indagine”, ha detto un portavoce della polizia.

“Siamo consapevoli ci saranno alcune persone che potrebbero essere spaventate e forse non vogliono parlare con la polizia. Potete dare le informazioni in modo anonimo a Crimestoppers al numero 0800 555 111.

“Ma la nostra preferenza è parlare con noi direttamente, se abitate nella zona di Highfield o se si dispongono informazioni sui movimenti di Ronan lo scorso venerdì e sabato.”

La morte dell’agente Kerr porta a quattro il numero dei membri delle forze di sicurezza uccisi in Irlanda del Nord dal 2009.

Intervista con Matt Baggott