Greater Ardoyne Residents CollectiveIl sit-down eseguito per protesta in occasione della marcia dell’Orange Order ad Ardoyne ha infranto la decisione della Commissione Parate. E’ stato dichiarato in un’aula di tribunale durante un processo contro 26 residenti di North Belfast.

Per Ronnie Pedlow, l’allora segretario dell’organismo che regola le parate contenziose, i contestatori di Ardoyne dovevano restare obbligatoriamente sul marciapiede, senza scendere sulla carreggiata.

Pedlow ha testimoniato durante il caso avviato contro 26 persone accusate di attività ostruzionistica llegale in luogo pubblico avvenuto in occasione delle parate del “The Twelfth” 2010 (il 12 luglio).

In tribunale sono stati ascoltati i dettagli di due organizzazioni separate operanti nell’area, la Crumlin Road Residents Association (CARA) e il Greater Ardoyne Residents’ Collective (GARC).

“Portare la protesta sulla carreggiata sarebbe contro la decisione della Commissione”, ha spiegato Pedlow.

Il caso continua.