Il lealista di alto profilo Winston Rea è stato arrestato in relazione agli omicidi di due cattolici avvenuti 20 anni fa, nel pieno dei Troubles

A settembre 2015 la polizia riaprì le inchieste sugli omicidi di John Devine del luglio 1989 e di John O’Hara dell’aprile 1991.

Winston Rea al momento viene interrogato sulla morte di entrambi i cattolici.

L’anno scorso la polizia ha ottenuto l’accesso ai nastri contenenti le interviste che Winston Rea aveva rilasciato al Belfast Project voluto dal Boston College.

Nel corso della raccolta di testimonianze orali, Rea è stato uno tra le dozzine di ex paramilitari lealisti e repubblicani a fornire la propria versione del ruolo avuto nel conflitto nordirlandese.

John Devine, 37 anni, fu ucciso nella sua abitazione di Fallswater Street, West Belfast, il 23 luglio 1989.

Il 17 aprile 1991 John O’Hara, 41 anni, fu colpito a morte in Dunluce Avenue, a South Belfast.

Entrambe le vittime furono l’obiettivo di uomini armati lealisti.

Nessuno, da allora, è stato formalmente accusato per i due omicidi.

John O'Hara | John Devine