Suzanne Breen, Northern Editor

ArdoyneUna donna il cui compagno è stato arrestato in seguito ai disordini scoppiati la scorsa settimana ad Ardoyne ha ricevuto una minaccia di morte inviata dai lealisti.

Una cartolina è stata consegnata alla casa di Arlene Shannon. Minaccia che lei ed il suo compagno, Aidan Ferguson, potrebbero essere assassinati dal gruppo paramilitare lealista, dei Red Hand Defenders.

Hannon (28 anni), dice: “Sono assolutamente terrificata. Ho ancora i nervi scossi. Abbiamo tre figli e sono stati mandati tutti con i parenti, compresa la mia figlia di cinque anni. Non è sicuro per loro restare qui”.

Shannon ha ricevuto la cartolina, che adesso è stata consegnata all’avvocato, venerdì scorso.

“Sul fronte la cartolina recitava ‘Con la più profonda simpatia per la vostra triste perdita’.

“Dentro c’era la frase ‘Kill All Taigs’ (Uccidi tutti i cattolici) scritta a mano circa 30 volte”, ha detto.

“C’era una fotografia tratta da un giornale di Aidan e me e la scritta ‘Sgualdrina feniana’. Anche sulla foto c’era la scritta ‘Kill All Taigs’ con una freccia che puntava verso di noi”.

Shannon ha detto che la cartolina era firmata ‘Red Hand Defenders’, un nome di copertura in precedenza usato dall’UDA.

“Hanno scritto ‘Non siamo contenti. Verremo a trovarvi presto, molto presto'”. Shanno ha riferito che l’avvocato ha consegnato la cartolina alla polizia.

Aidan Ferguson è stato arrestato nella casa di Shannon mercoledì ed interrogato su un colpo di arma da fuoco sparato contro la polizia durante i disordini di due giorni prima. E’ stato rilasciato senza alcuna accusa nella giornata di giovedì.

Il suo arresto è stato ripreso da una squadra di operatori televisivi che si trovava fuori dalla casa quando la polizia lo ha prelevato.
Il numero dell’abitazione è stato mostrato in televisione. Ferguson ha chiesto come mai i mezzi di comunicazione fossero apparentemente informati del suo arresto.

Ha affermato di essere stato aggredito dalla polizia dentro alla casa e che sua sorella Lauren ha subito una strip search quando è entrata nell’abitazione.

Secondo Ferguson lo Sinn Fein ha “collaborato” al suo arresto. Sono stati necessari una dozzina di agenti per portarlo fuori da casa.

“Stavo gridando alla polizia, ‘Bobby Storey (importante Provos) è troppo codardo per essere qui adesso?’ e ‘Perché non vengono loro giù dal loro ufficio dello Sinn Fein e mi arrestano invece di mandare voi?'” ha proseguito Ferguson.

La polizia ha perquisito l’abitazione per tre ore e ha portato via abiti appartenuti a Ferguson.