Protesta a Newtownards Road, East BelfastI residenti lealisti di East Belfast hanno inscenato una nuova protesta.

Circa 60 contestatori sono scesi in strada nella zona di interfaccia di Lower Newtownards Road.

Sui cartelli si leggeva: “Fermate gli attacchi contro la nostra area”.

Un’organizzatrice della protesta, Cathy Hart, ha affermato: “Invece di provocare danni alla nostra zona, abbiamo deciso di tenere una protesta pacifica. Vogliamo parlare degli attacchi con cadenza giornaliera; gli attacchi vengono da Bryson Street nel quartiere di Short Strand“.

Ha aggiunto: “Cluan Place, Madrid Street e The Mount vengono attaccati ogni notte. C’è un uomo di 95 anni che abita lì e deve prendere i sonniferi per la notte.

“Gli operatori comunitari stanno cercando di affrontare il caso. Vanno fatte delle cose, non posso uscire in giardino per paura di un attacco. Abbiamo le griglie alle finestre. Siamo nel 2011, queste cose non dovrebbero servire”.

Il consigliere Michael Copeland, UUP, afferma: “Ciò con cui abbiamo a che fare sono i sentimenti ignorati di una comunità. C’erano segnali da molto tempo di qualcosa che non andava nella zona, molta gente contattava la polizia quando dadi e bulloni piovevano nei loro giardini, ma alcuni si sono scoraggiati e si percepisce il senso di disimpegno nella zona.

“E’ come vivere in una pentola a pressione, non sai cosa può accadere da un momento all’altro. Riceviamo denunce quotidiane; accade in entrambe le comunità”, ha concluso il politico unionista.