Real IRA | RIRAAn Garda Siochana, la polizia della Repubblica, ha inferto un durissimo colpo ai repubblicani nordirlandesi, dopo aver sequestrato dei lanciarazzi e degli esplosivi.

Un’unità della polizia ha arrestato tre sospetti membri della Real IRA dopo una lunga operazione di sorveglianza sulle attività sovversive.

Due fratelli e un loro collega sono stati arrestati sulla strada N24 a Cahir, nella Contea di Tipperary, nella sera di giovedì durante l’importante operazione di polizia.

Tre lanciarazzi portatili – in grado di sfondare i mezzi corazzati del trasporto truppa e i carri armati – sono stati portati via per ulteriori esami.

Anche due auto sono state sequestrate durante l’operazione di polizia in borghese.

Si ritiene che il sequestro ed il fermo siano la conclusione di un’operazione di sorveglianza contro i repubblicani e si ritiene che le armi fossero in viaggio verso il Nord.

Un alto ufficiale della Garda ha detto: “Si tratta di una cattura importante.

“Presumiamo che sarebbero andati a nord e le armi sarebbero state passate per un ulteriore uso”-.

I tre uomini, tutti trentenni della Contea di Co Limerick, sono stati interrogati nelle stazioni di polizia di Clonmel e Cahir con l’accusa di attività repubblicana, ai sensi della Sezione 30 dei Reati contro la Legge dello Stato.

I tre uomini sono anche sospettati di essere membri della Real IRA.

“Abbiamo operazioni di sorveglianza a tempo pieno in corso per tutto il tempo”, ha aggiunto un ufficiale. “Poi arriva un momento in cui ci muoviamo e questo è andato a buon fine”.

Gli agenti della unità d’elite di investigazione, l’Emergency Response Unit e altre sezioni nazionali e locali della Garda sono stati coinvolti nell’operazione di Tipperary.

I lanciarazzi, gli esplosivi e l’altro materiale recuperato sono ora in corso di esame da parte degli agenti della Garda Technical Unit e degli esperti forensi.

Negli ultimi dieci anni, la Real IRA hanno cercato di aumentare i propri arsneali importando lanciarazzi, esplosivi e pistole dai paesi dell’Europa orientale.

Tre diversi tentativi sono stati sventati dall’MI5.

Nel mese di ottobre 2011 il presunto membro della Real IRA Michael Campbell è stato condannato a 12 anni di carcere in Lituania dopo che l’MI5 ha interrotto un complotto per contrabbandare armi verso la Repubblica d’Irlanda.

Suo fratello Liam, uno dei sospetti per la bomba di Omagh del 1998, è ricercato in Lituani per lo stesso complotto.

Tuttavia un giudice Belfast ha recentemente rigettato la richiesta di estradizione per le condizione disumane in cui sarebbe costretto se incarcerato in una prigione lituana.

Contro tale decisione è stato presentato un appello presso la Corte d’Appello di Belfast.