Comunicato di Gerry McGeough, incarcerato il 18 febbraio di un anno fa a Maghaberry

Free Gerry McGeoughUn anno fa un giudice inglese che presiedeva una Diplock Court (processo senza giuria) mi ha spedito in carcere come, de facto, un ostaggio politico. Il mio arresto e la continua incarcerazione si fanno le beffe dell’Accordo del Venerdì Santo e dimostrano che la repressione politica e la discriminazione settaria restano centrali nell’esistenza di questo staterello.

I leader dello Sinn Fein sono profondamente imbarazzati da tutto questo scandalo, perché fa sorgere domande sulle loro capacità di negoziare e mostra la loro totale mancanza di reale potere ed influenza. Perciò hanno usato molto tempo e sforzi per cercare di screditare e silenziare la nostra campagna, piuttosto che affrontare gli inglesi per conto della nostra gente. Si vergognino!

Nell’ultimo anno, abbiamo scoperto chi sono i nostri veri amici e vi assicuro che la lealtà, il senso morale e la cortesia mostrata non saranno dimenticate. Nel frattempo, la mia patriotica posizione odierna è la stessa di un anno fa:

“Lunga vita alla nazione irlandese e dannazione eterna a tutti i nostri nemici”.

Dio vi benedica e sappiate che alla fine vinceremo.

Per informazioni: Helen McClafferty