Graffiti UVF a OmaghLe scritte settarie comparse nella zona di Omagh nelle recenti settimane sono il tentativo di innalzare la tensione, fa sapere Martin McColgan, Sinn Féin.

Le parole di McColgan giungono dopo che su un manifesto elettorale di una sua collega di partito, Sorcha McAnespy, è stato scritto “UVF” e, in un’altro incidente, slogan settari sono stati scritti all’ingresso dei campi del Drumragh Sarsfield in Clanabogan Road.

La polizia sta conducendo le indagini e conferma che i graffiti sono stati scritti all’ingresso del club GAA tra le 21:30 di domenica 11 maggio e le 7:30 di lunedì.

Uno degli slogan riguardava la strage della Bloody Sunday.

Il Drumragh Sarsfield e il Tyrone GAA hanno rifiutato di commentare l’accaduto.

Si tratta del secondo danneggiamento ai campi da gioco del GAA avvenuti nelle ultime settimane.

Recentemente dei graffiti erano stati dipinti sugli edifici del Killyclogher St Mary a Ballinamullin.

All’inizio dell’anno slogan settari sono comparsi sulla parete esterna del Tyrone County Hospital.

Il consigliere McColgan ha condannato chi ha imbrattato con i graffiti e ha invitato chiunque abbia informazioni a contattare le autorità competenti.

“Sembra che qualcuno stia cercando di aumentare le tensioni, ma dovrebbero rendersi conto che questo non accadrà”, ha detto.

“Questo tipo di graffiti fa solo male alle organizzazioni come la GAA, che stanno facendo grande lavoro sociale e ricreativo all’interno delle loro comunità.

“C”è anche fastidio per questi attacchi, ma pure un costo associato alla rimozione dei graffiti. Denaro che potrebbe venir meglio speso altrove.

“Abbiamo anche avuto una serie di incidenti in cui siano stati tolti o deturpati dei manifesti alettorali dello Sinn Féin e anche questo è da condannare”.

Nel frattempo un consigliere di Castlederg dice che non si farà intimidire durante la campagna elettorale porta a porta.

Parlando dopo che due cartelloni di grandi dimensioni del suo partito sono stati rubati a Clady, il consigliere Maoliosa McHugh dice che lo sforzo richiesto per rimuovere le tavole va oltre il vandalismo senza senso.

“I cartelloni di cui stiamo parlando hanno la dimensione di una porta di casa, forse ancora più grandi”, spiega il candidato dello Sinn Féin.

“Questo richiederebbe un grande sforzo per tirarli giù e portarli via.

“Sono particolarmente arrabbiato, per una serie di motivi.

“Le elezioni sono parte integrante del processo democratico, con la costruzione di cartelloni e manifesti. Affiggere manifesti permette alla gente di vedere le persone che hanno la possibilità di votare.

“Togliendo questi cartelloni, queste persone stanno cercando di minare questo processo democratico”.