Una delegazione di politici nordirlandese si incontra con il Taoiseach Brian Cowen per discutere i piani interconfine su come affrontare la minaccia repubblicana

Brian Cowen - Margaret RitchieLa leader dello SDLP Margaret Ritchie, insieme al suo vice Patsy McGlone, si sono incontrate con Brian Cowen a Dublino, per discutere come i due governo possano collaborare contro gli “attacchi alla democrazia Irlandese”.

“La nostra immediata preoccupazione è l’aumento della violenza repubblicana, che è un attacco contro la democrazia nord e sud”, ha aggiunto la Ritchie.

“Riteniamo che il trasferimento delle operazioni di intelligence dalla PSNI all’MI5 nel 2007 sia stato un errore ed un fallimento, ma notiamo che la An Garda Siochana continua a contrastare le operazioni repubblicane e compie arresti basandosi su informazioni di intelligence di alto grado”.

La leader SDLP dice che le operazioni cross-border hanno bisogno di essere migliorate per fornire un’elevata sicurezza in Irlanda del Nord e nella Repubblica irlandese.

“E’ importante che quelle operazioni di sicurezza siano realizzate in un contesto più ampio”, ha affermato la Ritchie.

“Gli organismi esistenti e creati dal Good Friday Agreement indicano una piccola parte delle attività e vogliamo vederle espandersi.

“Tuttavia, è importante che i benefici mutuabili siano conosciuti da tutta l’isola d’Irlanda. Il profilo delle collaborazioni Nord-Sud è generalmente basso nella Repubblica e speriamo il governo possa discutere questo problema”.