L’attrazione turistica famosa nel mondo è al centro di un litigio dopo che un gruppo operante per conto dei Prigionieri Repubblicani ha affermato che un murales pianificato è stato minacciato di distruzione.

L’Irish Republican Prisoners Welfare Association ha affermato che martedì sera alcuni membri del gruppo sono stati avvertiti che se il dipinto proposto verrà dipinto sull’International Wall di Falls Road, sarà subito distrutto.

Questo è solo l’ultimo alterco riguardante l’International Wall, divenuto nel tempo un’attrazione di livello mondiale per i turisti in visita a West Belfast.

L’International Wall mostra una serie di murales politici dipinti dalle varie anime repubblicane.

Il portavoce dell’IRPWA Gerard Fitzpatrick ha detto che il gruppo ha pianificato di dipingere un murales riguardante l’internamento senza detenzione praticato sia in Irlanda che in Palestina.

Il gruppo ha pensato di posizionare il nuovo murales accanto a quello attualmente in realizzazione per commemorare gli hunger strikers, creato da differenti artisti.

Fitzpatrick ha detto che il murales mostrerà il parallelismo tra i “prigionieri politici palestinesi e irlandesi”.

“È un’opportunità per la comunità internazionale per vedere che i prigionieri repubblicani esistono ancora nel 2016”, ha affermato il portavoce di IRPWA.

Ci furono molte controversie a inizio 2016 quando il murales con il volto del primo blanketman repubblicano Ciaran Nugent venne rimosso per far posto ad una serie di dipinti sul 1916, comprendenti un murales sul leader unionista Edward Carson.

Da subito la zona dell’International Wall in cui era stato ritratto Carson venne presa di mira con il lancio di bombe di vernice.