L’annuale Whiterock Parade dell’Orange Order è passata pacificamente, nonostante i timori di violenze a West Belfast

Whiterock Parade @ Springfield RoadLa presenza di forze di sicurezza era imponente durante la parata. Sono state molte le persone ritrovatesi per guardare gli Orangisti camminare per Workman Avenue e nella nazionalista Springfield Road.

A inizio mese la Commissione Parate aveva stabilito che solamente i membri della loggia organizzatrice avrebbero potuto marciare per Springfield Road, dove i nazionalisti si sono riuniti per mostrare le loro rimostranze contro la parata.

La commissione ha respinto la richiesta della North and West Belfast Parades and Cultural Forum, che chiedeva l’accompagnamento di una banda musicale di fiati ad accompagnare la oggia.

Il resto della parata è proseguita attraverso il sito della fabbrica Old Mackie, come negli anni precedenti.

Tommy Cheevers del North and West Belfast Parades and Cultural Forum parla di frustrazioni dell’Orange Order.

“Sono disgustato dalla decisione della Commissione Parate”, afferma.

“Questo distretto ha lavorato incessantemente negli anni per costrire una relazione con i cattolici di Springfield Road, dialogano con chiunque sia interessato.

“La Commissione Parate attualmente fa un po’ troppi abusi contro di noi quando cerchiamo di parlare con loro e non sono sicuro lo faremo ancora. Dobbiamo rendercee conto nei giorni che ci aspettano”.

Il parlamentare dello Sinn Féin, Paul Maskey, ha detto che anche se le tensioni sono alte, le azioni degli abitanti di Springfield Road dovrebbero essere riconosciute.

“La gente di questa strada ra stata confinata nelle proprie abitazioni, ma devono essere lodati per le loro azioni pacifiche..

“Spero che la gente possa reagire alla parate come hanno fatto gli abitanti di Springfield Road. Hanno protestato, ma in una manira pacifica.

“Le tensioni si sono intensificate e abbiamo chiesto ai politici unionisti di fare quanto possibile per fermare le parate come questa, e allentare la tensione.”

L’Assistente Coandante della Polizia Alistair Finlay si è congratulato sia con i contestatori che con i partecipanti alla parata per il loro approccio responsabile.

“C’è stato un livello molto elevato di cooperazione e di gestione comunitaria, tutti hanno fatto di tutto per garantire che l’evento si svolgesse senza incidenti. E’ la testimonianza dell’impegno e della leadership di tutti i soggetti coinvolti: un evento come questo, e qualsiasi protesta collegata, può avvenire pacificamente.

“La parata si è svolta senza incidenti gravi e questo in gran parte grazie al duro lavoro fatto in anticipo dietro le quinte.

“Bilanciare i diritti di tutte le parti interessate non è mai facile. Una parata di questo tipo va considerata sotto molti punti di vista, compresi quelli dei residenti locali, dei partecipanti e dei contestatori”.

Nel 2005, bombe molotov e blast bomb furono lanciate contro la polizia durante la parata.

Mentre la parata dello scorso anno passà in maniera pacifica, un piccolo numero di residenti protestarono lungo il percorso della parata.

Nel frattempo i residenti di Ardoyne hanno tenuto una protesta a Crumlin Road, sabato pomeriggio.

La dimostrazione del Greater Ardoyne Residents Collective arriva dopo i disordini scoppiati al Tour del Nord la scorsa settimana.

Quattro poliziotti sono rimasti feriti quando i manifestanti lealisti e nazionalisti lanciarono oggetti, mentre agenti in tenuta antisommossa formavano una barriera di sicurezza in cima a Twaddell Avenue.