di Eamonn McCann

Free Marian Price | End British InternmentLa perdurante detenzione di Marian Price a Maghaberry è uno scandalo e sarebbe visto maggiormente sotto questa luce se non fosse per il suo orientamento politico.

Marian Price è in carcere su ordine del Segretario di Stato per l’Irlanda del Nord, Owen Paterson, che lo scorso maggio ha firmato il documento che ha ordinato alla polizia di metterla dietro alle sbarre.

La Price fu arrestata l’11 maggio con l’accusa di incoraggiare il sostegno ad un’organizzazione illegale. Questo reato nascerebbe da una azione compiuta durante la Commemorazione di Pasqua del 32 County Sovereignty Movement tenutasi nel City Cemetery della città di Derry: in una giornata ventosa, ha sorretto il foglio da cui un rappresentante a volto coperto della Real IRA stava leggendo il “messaggio di Pasqua”.

Due giorni dopo la Price è comparsa nel tribunale di Bishop Street, dove ha chiesto e ottenuto il rilascio con la condizionale. E’ stata nuovamente arrestato quando è uscita sui gradini del palazzo di giustizia.

La notte precedente Paterson aveva firmato un documento con cui pretendeva di revocare la licenza su cui la repubblicana era stata rilasciata quasi 30 anni prima da una condanna all’ergastolo per l’attentato dell’IRA del 1973 all’Old Bailey.

Se il giudice di Derry rinviava Marian Price in custodia, il documento non sarebbe stato prodotto. Potremmo non sapere neppure della sua esistenza.

Non è chiaro se gli avvocati dell’accusa erano a conoscenza del documento mentre argomentavano contro il rilascio. Ciò che è chiaro è che l’udienza per il rilascio è stata una farsa. Il ruolo del giudice è stato svuotato da Paterson, che aveva preparato in anticipo la strada da seguire se la decisione fosse andata contro i suoi desideri.

Questo è un palese abuso processuale, come si può immaginare.

L’abuso è aggravato dal fatto che, in primo luogo, ci sono molti dubbi se Paterson ha la facoltà di ordinare il ritorno in carcere di Marian Price.

I suoi avvocati insistono che era stata liberata dalla condanna per l’attacco contro l’Old Bailey sulla base di una grazia reale e che i termini del perdono sostituiscono i poteri del Segretario di Stato.

Gli avvocati della repubblicana hanno chiesto per tre volte l’esibizione del documento di grazia. Per tre volte, lo Stato ha sostenuto che nessuna copia è stata trovata.

Ad un certo punto, è stato comunicato al suo avvocato che il documento di grazia potrebbe essere stato perso o forse distrutto.

Così, Marian Price ha trascorso gli ultimi sette mesi nella prigione di Maghaberry, non sulla base di una condanna per un reato, ma perché Owen Paterson ritiene che lo Stato sia migliore con lei lontana dalla strada. E’ imprigionata senza processo – nel linguaggio comune, internata.

Lei è l’unica donna in una prigione esclusivamente maschile e, quindi, per scopi pratici, è detenuta in isolamento. Ha 57 anni, una salute molto precaria e ha dolori costanti. Ma queste non sono le ragioni principali per le quali deve essere liberata.

Dovrebbe essere rilasciata perché è un affronto alla giustizia e ai diritti dei cittadini la negazione della libertà, e le è stata impedita anche la visione delle prove che Owen Paterson dice di aver visto e che gli hanno conferito il diritto di negare la libertà alla Price.

Diritti – o privilegi

È difficile evitare la conclusione secondo cui la ragione per cui non c’è stato molto clamore su questo argomento è che molti di coloro che avrebbero dovuto combattere per i diritti civili sono inorriditi dalla politica di Marian Price.

Il che significa, a sua volta, che la difesa dei diritti civili nel contesto politico è almeno in qualche misura determinata dal credo politico della persona cui sono stati negati i diritti stessi.

Ciò significa che i diritti di cui parliamo non sono affatto diritti, ma privilegi da concedere o rifiutare secondo il giudizio politico su dove si collocano gli interessi dello Stato.

L’unica risposta adeguata è, per tutti coloro che danno valore alle libertà civili, di chiedere a gran voce e con una voce sola a Paterson: Libera Marian Price. Adesso.