Massereene BarracksPer volontà delle famiglie, è stata cancellata la parata lealista che sarebbe dovuta transitare davanti al luogo in cui due soldati sono stati uccisi nel 2009.

Mark Quinsey e Patrik Azimkar furono colpiti a morte nel marzo 2009 ai cancelli di ingresso di Massereene Barracks, ad Antrim.

Un gruppo di bande lealiste voleva segnare il terzo anniversario delle loro morti con una parata attraverso le vie cittadine. Ma i piani sono cambiati dopo che i membri del consiglio comunale e le famiglie dei soldati hanno obiettato al suo svolgimento.

Thomas Burns, consigliere nazionalista dello SDLP, si è opposto all’evento: “Nell’immediatezza di quel disastro, di quegli orribili omicidi dei due soldati avvenuta ad Antrim e di come l’intera comunità si è unita, un sostegno unitario, ecco non vogliamo perdere quella benevolenza comunitaria”, ha affermato.

Il 7 marzo prossimo l’Antrim and District Marching Bands Forum voleva far marciare 30 bande attraverso il centro cittadino fino al luogo dell’attacco. Era stata prevista una messa commemorativa e la deposizione di una corona di fiori davanti alla caserma, adesso chiusa.

Il consigliere DUP Trevor Clarke ha detto che era giusto ricordare i soldati in tal modo.

“Qui abbiamo una situazione in cui ci sono teppisti repubblicani, feccia o come volete chiamarli, che agiscono per uccidere due persone”, ha spiegato.

“Così la comunità protestante, attraverso il Forum delle bande, vuole segnare l’anniversario della perdita di quelle due vite umane”.

Le famiglie Azimkar e Quinsey hanno comunicato a BBC di non volere la parata.

Ryan Abraham, portavoce dell’Antrim and District Marching Bands Forum, ha quindi riferito che la parata non avrà luogo.