Martin McGuinnessMartin McGuinness ha respinto le sacche di sostegno per i candidati repubblicani alle elezioni comunali, osservando che non sono riusciti ad avere un reale impatto alle elezioni.

Il vice primo ministro e numero due dello Sinn Fein ha detto che il suo partito ha ricevuto l’appoggio schiacciante della comunità repubblicana e nazionalista in Assemblea e nelle elezioni comunali.

I repubblicani indipendenti hanno un supporto limitato in aree come West Belfast e Derry. Padraic MacCoitir, candidato per éirígí, ha ottenuto 1.415 voti in Upper Falls, ma non è riuscito a farsi eleggere.

McGuinness ha detto che la maggior parte degli elettori hanno sostenuto i partiti ed i politici che appoggiavano le istituzioni in power-sharing stabilite dall’Accordo del Venerdì Santo.

“La comunità è ben più avanti di quanto pensino queste persone. Alcune di queste persone si illudono di parlare di repubblicanesimo irlandese in diverse parti del Nord ma chiaramente non lo fanno”, ha continuato.

“Le persone che parlano per il repubblicanesimo ed il nazionalismo irlandese sono i rappresentanti dello Sinn Fein”.

Ha rimarcato come i distretti profondamente repubblicani nella sua circoscrizione, Mid Ulster, hanno appoggiato il suo partito.

“Una delle zone in cui le gente faceva delle rimostrazioni negli ultimi tempi è quella di Cappagh/Galbally.

“Uno dei seggi elettorali con la maggior affluenza di elettori alle urne è stata proprio Cappagh/Galbally.

“Potete essere assolutamente certi che la stragrande maggioranze di quelle persone ha votato per i cadidati dello Sinn Fein. Ciò mi rincuora molto”.