Prigione di Maghaberry | Maghaberry prisonVenerdì 6 maggio 2011 alle 22 i prigionieri repubblicani hanno nuovamente iniziato un’azione di protesta contro la mancata implementazione da parte dell’amministrazione penitenziaria e del NIO dell’accordo siglato il 12 agosto 2010.

Poco dopo aver iniziato l’azione di protesta la squadra anti sommossa è entrata nelle loro celle e li ha aggredito, prima di spostare fiscamente i prigionieri. I POW sono stati trascinati fuori dalle celle lungo i corridoi.

Tre pigionieri, John Paul Wootton, Mark McGuigan e Gerard McManus, sono stati denudati dalla squadra anti sommossa e trascinati nelle loro celle – attraverso i cocci dei lavelli infranti -, prima di essere fatti strisciare lungo il corridoio. Come risultato di tale azione, sono rimasti tutti feriti.

I prigionieri sono quindi stati separati dagli altri POW che non protestano, ed ora si trovano in una differente ala del carcere. Le loro celle sono state spogliate degli arredi e ai prigionieri non sono stati consegnati indumenti asciutti. Il sistema di fognatura adesso è danneggiato e ciò implica che, quando gli altri prigionieri scaricano acqua nei gabinetti, tutto il liquame finisce nelle loro celle.

Da venerdì sera i prigionieri in protesta sono stati rinchiusi in cella in base alla Regola 7, e non possono avere contatti con le proprie famiglia. Domenica alla famiglia di Gerard McManus è stato impedito di fargli visita.

In seguito ai prigionieri è stato comunicato il ritiro delle restrizioni dovute alla Regola 7 e gli è stato permesso di fare una telefonata della durata di 5 minuti.