Un cancello che ha diviso un parco di North Belfast per 15 anni è stato aperto per tre mesi, sperando possa essere l’inizio di un futuro condiviso nella zona

Alexandra Park, North BelfastGli alunni delle due comunità hanno tagliato il nastro in Alexandra Park, forse l’unico parco nell’Europa occidentale ad avere un recinto alto più di tre metri.

Per Kathleen Hales, residente nella zona da molto tempo, si è trattato di un momento molto emozionante.

“Mi riporta indietro al periodo della scuola, quando attraversavo il cancello. Penso sia un grande evento – avrebbe dovuto essere fatto molto tempo prima”, ricorda la donna.

Agnes Jink, un’altra residente dell’area, spera sia l’inizio di un lungo processo di riconciliazione.

“E’ molto in ritardo. Siamo deliziati dal vedere il cancello aperto, finalmente. Forse nei prossimi anni vedremo cadere anche il muro”.

L’Alexandra Park Steering Group ha lavorato per l’apertura del cancello, mentre i lavori di rigenerazione vengono eseguiti nella zona.

Il rappresentante del fruppo, Sammy Cochrane, ha descritto lo sviluppo come molto significativo.

“I ragazzi di oggi non capivano si trattasse di un parco, pensavano fossero due parchi distinti e (l’apertura del cancello) ha finalizzato ciò che la gente voleva da sempre. Un solo parco.

“Aprire il cancello oggi potrebbe essere una cosa piccola, ma è molto simbolico – non solo per questa parte di Belfast ma per l’intera Irlanda del Nord.

“Dice della nostra serietà nel voler rimuovere le barriere, dice che costruire delle relazioni è più importante che innalzare muri e dice che questo è il modo in cui costruiremo un futuro condiviso”, ha affermato.

Il ministro della Giustizia David Ford, che ha aperto il cancello venerdì mattina, spera che possa restare aperto in maniera permanente.

Ha anche rivelato i progressi fatti per arrivare all’apertura di un’altra barriera dell’interfaccia all’incrocio tra Newington Street e Limestone Road.