murales_falls_road

Gli attacchi razzisti avvenuti la scorsa settimana a South Belfast sono stati inclusi in una delle più famose attrazioni turistiche cittadine.

Un murales con la persecuzione della comunità rumena è stato dipinto sull’International Wall di Falls Road.

Segnala il parallelismo tra gli incidenti di South Belfast e la disputa della scuola Holy Cross in North Belfast nel 2001, insieme agli attacchi contro i neo iscritti di colore alla Little Rock High School in Arkansas nel 1957.

L’artista Danny Devenny ha partecipato alla realizzazione del murales ed ha affermato che l’idea è giunta dopo aver visto i collegamenti tra gli attacchi settari e razzisti.

“Volevamo dire ai rumeni, e a coloro che, a Belfast, si sono opposti a quanto avvenuto la scorsa settimana, che siamo profondamente contrari a quel trattamento e che li pensiamo.

“Altra gente ha organizzato proteste e cose simili, ma noi pensiamo come artisti di murales, e questa era la cosa più ovvia da fare”.

Danny ha detto che il murales resterà nell’immediato futuro sul muro di Falls Road.

“Uno dei miei amici e rumeno e gli chiederò la traduzione nella sua lingua della frase ‘Vi stiamo pensando’ e la metteremo presto sul muro.

“Gli attacchi hanno unito tutti, perché disgustano e fanno vergognare chiunque”, ha aggiunto l’artista di Belfast.

“Ecco perché abbiamo fatto il murales. Non diamo il tono di ciò che la gente sta pensando, riflettiamo solamente ciò che le comunità locali stanno dicendo e vedono come questi attacchi fanno ritornare alla mente le aggressioni razziste e settarie del passato”.