Ian Paisley, primo ministro nordirlandeseIan Paisley, primo ministro nordirlandese dimissionario, potrebbe restare al suo posto per una decina di giorni aggiuntivi dopo la rinuncia al ruolo di leader del Democratic Unionist Party.

Paisley cederà il proprio posto di comando all’interno del partito unionista a Peter Robinson a fine mese, durante la riunione annuale dell’esecutivo.

Ma, secondo alcune fonti vicine al coriaceo politico nordirlandese, ci sarebbero alcuni impegni che lo manterrebbero a capo dell’Assemblea di Stormont ancora per alcuni giorni. Paisley, infatti, dovrebbe anche partecipare ad un evento che coinvolgerebbe il primo ministro scozzese Alex Salmond, previsto per il 4 giugno.

“Paisley ha fatto una promessa a Salmond e vorre partecipare all’eveto in qualità di primo ministro”, fa sapere una persona vicina al leader unionista.

Se non verranno indette sedute straordinarie dell’Assemblea nel corso della prima settimana di giugno, i parlamentari nordirlandesi si incontreranno il 9 giugno, quando Paisley lascerà lo scranno più alto di Stormont.