Republican Action Against Drugs | RAADIl Republican Action Against Drugs (RAAD) ha rivendicato l’attacco esplosivo contro un’abitazione di Muff – vicino al confine tra Derry e Donegal – e ha avvertito gli agenti immobiliari della zona di non farsi coinvolgere nella vendita della proprietà.

Lunedì, poco dopo mezzanotte, un ordigno è stato lanciato contro una casa di Inishowen, Contea di Donegal. L’uomo presente all’interno non è rimasto ferito ma la cucina è stata danneggiata. Si tratta del secondo attacco in pochi mesi contro la stessa abitazione.

In una telefonata al Derry Journal, un portavoce del RAAD si è assunto la responsabilità per l’ordigno incendiario.

“L’occupante ha messo la casa in vendita ma il RAAD non gli permetterà di trarne profitto”, ha affermato. “Lui resterà un obiettivo fintanto che vivrà in Irlanda. Avvisiamo anche gli agenti immobiliari di non farsi coinvolgere nella vedita della proprietà”.

Il consigliere dello SDLP Shaun Gallagher ha detto di essere disgustato dall’attacco.

“Questo è un tntativo deliberati di uccidere”, afferma. “Questa gente non ha il diritto di prendere il potere di giudicare.

“Se c’è un problema, allora le apposite autorità dovrebbero essere allertate e lasciate libere di affrontarlo utilizzando gli strumenti di legge. Questo è inaccettabile”.

La Gardai chiede aiuto ad eventuali testimoni. L’ispettore David Murphy riferisce che i suoi agenti sono stati messi a conoscenza dell’attacco alle 12:35 di domenica notte. Durante l’indagine hanno scoperto che “un piccolo ordigno” era esploso.

“Abbiamo chiamato gli artificieri dell’esercito e stanno esaminando l’ordigno. Anche il nostro personale forense è coinvolto. Siamo stati impegnati in chiamate casa per casa nel quartiere e facciamo appello a chiunque abbia informazioni di contattarci”.