ArsenaleLa Real IRA starebbe importando armi dall’Europa dell’Est per proseguire la propria campagna.

I repubblicani stanno utilizzando gli stessi collegamenti adoperati per il contrabbando di sigarette ed il traffico di donne verso l’Irlanda per ottenere le armi necessarie.

La Real IRA sarebbe divenuta la più grande banda di estorsori in Irlanda e utilizzerebbe anche il traffico di donne per l’utilizzo nel “mercato del sesso” per incrementare i profitti. Una cellula a Dundalk sarebbe a capo del più grande traffico di contrabbando di sigarette in Europa insieme agli alleati est-europei. Il gruppo avrebbe stabilito legami con la mafia dell’Est Europa fin dagli anni ’80, quando era ancora inserito nei Provisional IRA.

Fonti di intelligence suggeriscono che le armi e le munizioni sequestrate questo mese nella Repubblica d’Irlanda arriverebbero dall’Est Europa.

Sicurezza

Una cellula della Real IRA con base a Dublino nord, guidata da due fratelli, ha avviato una serie di attacchi contro gli spacciatori della capitale e sarebbero coinvolti nella morte di Sean Winters.

La banda sarebbe legata ad omicidi, tentati assassinii e ad un racket delle estorsioni del valore di 400.000 euro. Il principale obiettivo sarebbe di gestire la sicurezza dei pub a Dublino e nei dintorni e di estorcere denaro dai grandi spacciatori della capitale.

La banda avrebbe tentato di assassinare un consociato del defunto boss Eamon Dunne e del suo mentore Eamonn Kelly, che sopravvisse solo perché la pistola del killer si inceppò.

I due uomini avrebbero dovuto pagare 50.000 euro oppure sarebbero stati uccisi.

Questa cellula avrebbe estorto 400mila euro a criminale di Dublino nord durante il 2010 e molti di questi soldi sarebbero andati per l’acquisto delle armi e per la campagna armata nel Nord.