Denis DonaldsonLa polizia nella Repubblica d’Irlanda ha ormai accertato che la Real IRA è responsabile della morte dell’ex amministratore shinner Denis Donaldson, diveuto spia per gli inglesi.

I funzionari ritengono la morte fu procurata dalla Real IRA nel tentativo di creare problemi ai Provisional IRA, inizialmente ritenuti responsabili per l’attacco.

La Gardai sta seguendo alcune linee di indagine emerse nelle ultime settimane.

Ma un importante ufficiale ha ammesso ieri sera che non sanno se queste piste porteranno ad una svolta nel caso.

Denis Donaldson, 56 anni, fu colpito quattro volte da proiettili – nel petto, al volto, in un braccio ed in una mano – nel suo cottage situato nel remoto paesino di Cloghercor, vicino a Doochary, nella Contea di Donegal, il 4 aprile 2007.

La Gardai afferma che l’indagine sulla sua morte resta “viva” e una squadra di investigatori appositamente deidcata sta lavorando a tempo pieno per risolvere il caso.

I sospetti sul coinvolgimento degli ex colleghi Provos di Donaldson sono circolate da entrambi i lati del confine per un paio di anni dopo l’attacco.

Ma come ha svelato l’indagine, la Gardai si è convinta, in base alle informazioni emerse, della responsabilità dei repubblicani.

Adesso ritengono che gli associati di un’importante membro della Real IRA nel nord-est della provincia organizzarono ed eseguirono l’agguato.